Mandorle, 20 al giorno: abbassano il colesterolo cattivo e proteggono le arterie

Sabato 27 Giugno 2020 di Carla Massi
Mandorle, 20 al giorno: abbassano il colesterolo cattivo e proteggono le arterie

Mandorle? Benvengano nel nostro menù quotidiano. Sono un valido alleato per il nostro sistema vascolare. Così, un piccolo spuntino, può diventare una gradevole “terapia”. Può ridurre il rischio di malattie cardiovascolari di circa il 30%. Come rivela lo studio Attis, diviso tra una ventina di centri di ricerca e pubblicato sull'American Journal of clinica nutrition di maggio scorso.

Dieta delle patate: veloce, facile ed efficace con 5 pasti al giorno

Dieta veloce del pane, il trucco per perdere peso coi carboidrati

Consumare mandorle, quotidianamente ma in piccole dosi, ha migliorato la funzione endoteliale, che è un indicatore chiave della salute dei vasi e ridotto il colesterolo Ldl il "cattivo". Lo studio si è svolto sotto la forma di un controllo randomizzato di sei  settimane in cui i partecipanti (con rischio di malattia cardiovascolare superiore alla media) hanno consumato mandorle o uno snack di controllo di pari calorie, equivalenti al 20% del fabbisogno energetico giornaliero stimato per ogni partecipante. Il team di ha quindi confrontato i risultati tra i due gruppi. È emerso che il cosiddetto gruppo mandorle, rispetto al gruppo di controllo, aveva visto crescere la vasodilatazione dell' endotelio. Un aumento unitario del 4%. Le arterie, così, possono dilatarsi più facilmente in risposta all'aumento del flusso sanguigno senza opporre resistenza. Inoltre, come detto, livelli di colesterolo Ldl sono diminuiti nel gruppo mandorle rispetto a quello di controllo.

«Questo studio mostra che mangiare mandorle al posto degli snack tipici che molti di noi consumano, patatine, biscotti e pasticcini, è benefico per la salute del nostro cuore, riducendo i livelli di colesterolo Ldl e migliorando la salute delle nostre arterie. Prevediamo, quindi, che la sostituzione degli snack più comuni con mandorle comporterebbe, a lungo termine, una riduzione del trenta per cento del rischio cardiovascolare» spiega Wendy Hall, PhD, co- ricercatore principale e Reader in Scienze nutrizionali presso il King's College di Londra.  Questo studio segue di poco la pubblicazione di una ricerca della Tufts University che ha osservato nei consumatori di mandorle una riduzione dei fattori di rischio cardiovascolare: colesterolo Ldl, colesterolo totale, peso corporeo. La dose ideale per dare una mano al cuore? Circa  42,5 grammi di mandorle al giorno, tra 15 e 20.

 

Ultimo aggiornamento: 19:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA