Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Giornata mondiale dei legumi, boom di consumi: le innovazioni di Barilla

Giornata mondiale dei legumi, boom di consum: le innovazioni di Barilla
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 9 Febbraio 2022, 20:19

Il 10 febbraio è la giornata mondiale dei legumi. Ceci, lenticchie, fagioli&co: la rinascita della Dieta Mediterranea passa anche da qua, fonte di proteine vegetali e cibo a basso impatto ambientale. E Barilla gli ha dato nuova vita e nuove occasioni di consumo, anche per la colazione.

Dal dopoguerra ad oggi, in 70 anni abbiamo dimezzato il consumo di legumi, ma la rotta sta cambiando. La domanda di proteine vegetali nei 12 mesi tra giugno 2020 e giugno 2021 è cresciuta più velocemente (+20%) rispetto a quella di proteine animali, tanto che ormai quasi un quarto (22%) di tutte le proteine assunte in Italia ormai è di origine vegetaleiii, ma la pandemia ha accelerato una tendenza già in atto. Secondo elaborazioni di Barilla su dati ISTATiv, la base di “legume lovers” è in costante aumento: nel 2020 più di 1 italiano su 2 (53%) ha mangiato legumi almeno una volta a settimana, in crescita del +15% rispetto a 10 anni fa.

Nuovo logo Barilla, l'azienda di pasta cambia dopo 66 anni: scelta minimal e font, ecco com'è diventato

Ma l’altra faccia della medaglia evidenzia che ancora il 47% non si avvicina alle 3 porzioni a settimana consigliate dalle Linee Guida nutrizionali del CREAv. E oggi come 10 anni fa, le principali sacche di resistenza si riscontrano tra adolescenti e under 20, tanto tra i maschi quanto tra le femmine, mentre il gradimento verso i legumi si stabilizza dopo i 30 anni e oltrevi. Per ridare centralità a un alimento simbolo di una buona e sana alimentazione (al gusto e alle proprietà nutrizionali dei legumi proprio gli scopritori della Dieta Mediterranea Ancel e Margaret Keys avevano dedicato, nel 1967, il libro “Il fagiolo benevolo”), il Gruppo Barilla ha dato il suo contributo ad ampliare ed evolvere l’offerta di legumi sulle tavole degli italiani e di tutto il mondo.

Come dimostra l’istituzione di una Giornata Mondiale, i legumi non hanno solamente importanti caratteristiche nutrizionali - come il ridotto apporto di grassi e l’alto contenuto proteico – e di gusto, ma rivestono un ruolo rilevante per un sistema agricolo più sostenibile. Le leguminose, infatti, sono particolarmente adatte per una corretta rotazione colturale, che è uno dei pilastri di una agricoltura più efficiente. Sono piante che possono vivere in terreni poveri migliorandone la fertilità e sono in grado di fissare nel terreno l’azoto presente nell’atmosfera, riducendo l’uso di fertilizzanti. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA