Dieta lampo, come perdere 7 kg in 7 giorni: menù e consigli (miracolosi)

Dieta lampo, come perdere 7 kg in 7 giorni: menù settimanale e consigli miracolosi
5 Minuti di Lettura
Venerdì 17 Settembre 2021, 17:13 - Ultimo aggiornamento: 3 Ottobre, 14:51

Chi non ha visto almeno una vlta il popolare film di Pozzetto del 1986 "7 chili in 7 giorni"? 

Nella pellicola  il protagonista Silvano (Renato Pozzetto) decide di trasformare la sua abitazione di campagna in una casa di cura per obesi in cui il tempo passa tra allenamenti strampalati, cene ipnotiche e la severissima dieta, che in pratica si basa sul digiuno totale, salvo la sola assunzione della "pappa", uno strano composto che dovrebbe dare ai pazienti un senso di sazietà. Ecco dimenticate tutto ciò e ricordate solo il titolo del film però anche la citazione di Silvano: «Prima il dovere, poi il burro», tenetela nel cassetto questa frase, anzi nel frigo (altrimenti si scioglie). Ripartiamo quindi da qua: - 7kg in 7 giorni. Dieta Lampo. Ripartite da questo settembre con una nuova linea fisica. Fare una dieta è vero non è mai facile, come negarlo, bisogna dire di no a tanti piaceri è per questo forse che spesso si punta (a volte sbagliando) sulle diete lampo. Dei veri e propri regimi alimentari che consentono di perdere tanti chili in poco tempo. 

Dieta Lampo, come dimagrire

E visto che dopo l'estate bisogna ricominciare dalle regole, anche quelle alimentari, questa Dieta Lampo, potrebbe essere il giusto scossone che il metabolismo aspetta per poi ricominciare a riassestarsi. Dopo un periodo fatto di cene all'aperto, aperitivi e sedentarietà può capitare che l'ago della bilancia segni qualche tacchetta in più. Ma come si possono veramente perdere i chili in eccesso?  Ci sono tantissime diete che promettono i miracoli ma bisogna essere corretti e dire che perdere 7 kg in 7 giorni è possibile, ma dovete ricordate che un regime alimentare di questo tipo non va mai seguito senza aver consultato il proprio medico. 

Dieta Carb Lover's, come perdere 5 kg mangiando carboidrati: il goloso (e sano) regime alimentare

Cibi da evitare

Carboidrati semplici (zucchero da tavola, fruttosio, lattosio e glucosio). Questi, infatti, possono essere metabolizzati molto in fretta portando ad un aumento di insulina. Prodotti "senza grassi" poiché per dare sapidità agli alimenti spesso si utilizza lo zucchero e quelli che appunto non contengono grassi non lo rallentano, per cui lo zucchero viene assorbito nel sangue. Cereali con meno zucchero poiché le calorie, carboidrati, grassi ed altre fibre contenute sono praticamente simili ai cereali con zucchero. Ovviamente, i cosiddetti cibi spazzatura sono banditi. I pasti devono essere piccoli, per cui dite addio anche ai tuffi sui buffet. Fondamentale, a prescindere dalla dieta che si segue, è bere molta acqua (anche bevande detox vanno bene) e praticare un po’ di movimento. Non saltare mai i pasti. Limitare l'uso dell'olio extravergine e mangiare al massimo due frutti al giorno. 

Dieta Rina, come perdere 25 chili: lo schema dei 4 giorni che ti rivoluzionerà la vita

Il menù tipo

Risottolineamo che le diete veloci o lampo (che dir si voglia) non sono mai salutari ed è facile cadere nella trappola del lascia e daddoppia,  perdere 7 kg per riacquistarne il doppio al termine della dieta. Il consiglio è quello di consultare un medico e di mantenere il nuovo regime alimentare facendolo diventare il vostro stile di vita. L'effetto yo-yo vi saluterà amareggiato ma voi ne acquisterete in benefici. 

Dieta, la Top Ten degli sport brucia grassi: dal paddle alla corsa ecco quante calorie (e chili) si perdono

Lunedì

Colazione: yogurt scremato con cereali integrali, da evitare lo zucchero, 1 fetta di pane integrale, 1 pezzo di formaggio light (senza grassi). Pranzo: 1 porzione di carne rossa magra, arrostita, 1 insalata di lattuga e pomodoro senza contorno, 1 frutto fresco. Cena: 1 porzione di riso con verdure cotte e 1 frutto fresco.

Martedì

Colazione: 1 caffellatte senza zucchero e 2 fette di pane integrale con formaggio light. Pranzo: 1 filetto di pesce arrostito, 1 porzione di verdure cotte, 1 frutto fresco. Cena: 50 grammi di spaghetti con pomodoro crudo e cipolla, 1 frutto.

Mercoledì

Colazione: 1 caffellatte senza zucchero e 2 fette di pane integrale con formaggio light. Pranzo: 1 petto di pollo arrostito, 1 porzione di purè di zucca, 1 frutto. Cena: Insalata di riso con lenticchie, verdura cotta e 1 frutto fresco.

Giovedì

Colazione: 1 caffellatte senza zucchero e 2 fette di pane integrale con formaggio light. Pranzo: 1 porzione di verdure crude o cotte, 1 frutto fresco. Cena: frittata di spinaci, insalata di pomodoro e 1 frutto fresco.

Venerdì

Colazione: 1 caffellatte senza zucchero e 1 fetta di pane integrale con formaggio light. Pranzo: 1 porzione di verdure crude o cotte, 1 fetta di pane integrale, 1 frutto fresco. Cena: 2 tranci di pesce fresco, 1 insalata di carote e 1 frutto fresco.

Sabato

Colazione: 1 bicchiere di succo d’arancia e 1 frutto. Pranzo: 1 zuppa di pollo senza grassi, insalata di verdure e 1 frutto fresco. Cena: 1 zuppa di vegetali, insalata di frutta.

La Domenica si può tornare ad avere un’alimentazione normale, senza esagerare.

Video

© RIPRODUZIONE RISERVATA