DIETA

Dieta Cambridge, morto Alan Howard: l'inventore della (controversa) pratica per perdere peso

Venerdì 31 Luglio 2020
Dieta Cambridge, morto Alan Howard, l'inventore della controversa pratica per perdere peso

Il medico nutrizionista inglese Alan Howard, fondatore e presidente della Howard Foundation, inventore dell'innovativa quanto controversa "Dieta Cambridge", è morto all'età di 91 anni nella sua casa di Cannes, in Francia, dopo una lunga battaglia contro il cancro. L'annuncio della scomparsa a funerali avvenuti è stato dato dalla famiglia al quotidiano londinese «Telegraph». Dal 1948 al 1993 Howard ha insegnato alla Facoltà di Medicina dell'Università di Cambridge. Nel 1982 creò la Howard Foundation, da cui due anni dopo è nata la Cambridge Manufacturing Company, che sempre nel 1984 commercializzò la "Dieta Cambridge". Il rigido regime alimentare pensato per perdere rapidamente peso fu testato da Howard durante sei anni di ricerca, dal 1973 al 1979. La Dieta Cambridge è costituita da diversi step, che vanno da un minimo di 500 calorie ad un massimo di 1500 al giorno, permettendo di perdere in una sola settimana fino a 2,5-3 kg di peso.

LEGGI ANCHE  Dieta senza grassi per 9 giorni, il "medium" dei vip: «Così si disintossica il corpo»

Nella prima fase di assumono soprattutto alimenti in forma liquida o semisolida, come zuppe e frullati e vengono totalmente eliminati gli zuccheri e i carboidrati allo scopo di portare l'organismo ad uno stato di chetosi, spingendolo a bruciare i grassi in eccesso per ottenere l'energia necessaria. Nella seconda fase della dieta vengono consumati soprattutto i cosiddetti «sostituti del pasto», ossia polveri e barrette che si possono acquistare presso dei centri specializzati. Infine si accede all'ultima fase che è quella di mantenimento, in cui vengono reintrodotti gradualmente tutti gli alimenti.

LEGGI ANCHE  Michelle Hunziker, dalla dieta alla cura dei denti: ecco il segreto rivelato solo ora

La Dieta Cambridge ha diviso gli studiosi. Alcuni sono convinti che questa dieta sia ottima per aiutare le persone che non riescono a perdere peso, riattivando il metabolismo e comportando un dimagrimento veloce. Altri invece considerano questo regime alimentare squilibrato e dannoso per la salute, perché causerebbe carenze alimentari. La Dieta Cambridge è arrivata al successo in Gran Bretagna grazie ad alcune star dei reality, fra cui Jennifer Ellison, che è riuscita a perdere moltissimi chili in breve tempo grazie a questo regime dimagrante. Alan Howard è stato attivo fino al 2018, anno in cui ha concluso una ricerca di un team di Waterford (Irlanda) che ha identificato una combinazione unica di nutrienti per rallentare la progressione del morbo di Alzheimer. Lo studio pubblicato due anni fa sul «Journal of Alzheimer's Disease» ha esaminato l'effetto di composti nutrizionali (presenti in alimenti comuni come trota, broccoli e peperoni) sui malati e ha acquisito un risultato «statisticamente significativo».
 

 

Ultimo aggiornamento: 14:21 © RIPRODUZIONE RISERVATA