CORONAVIRUS

Coronavirus, piatti pronti -18%: ed è boom del fai da te in cucina

Venerdì 20 Marzo 2020

Per la prima volta nei supermercati gli acquisti di piatti pronti pronti calano del 18% ma il crollo arriva al 27% per i prodotti della rosticceria, mentre è boom per il fai da te casalingo. E' quanto afferma la Coldiretti in occasione di eventuali ulteriori limitazioni per la spesa in negozi, supermercati, discount alimentari per limitare il contagio da coronavirus, sulla base dei dati del mondo Coop dell'ultima settimana rispetto alle due precedenti.

Si tratta di un andamento della spesa che non si era mai registrato in passato, osserva la Coldiretti, dettato soprattutto dall'esigenza di passare il tempo fra le mura domestiche per le limitazioni alle uscite dettato da un vero e proprio ritorno della cucina casalinga fai da te.

​Effetti del Coronavirus: stare a casa e usare mascherine limitano i sintomi dell'allergia

Lo dimostra l'aumento degli acquisti di lievito di birra (+122%) farina (+90%), mozzarella anche per fare la pizza (+25%) latte UHT (+21%), conserve di pomodoro (+17%) e zucchero (+9%) nello stesso arco di tempo. Si è tornati a preparare dolci, pane e pasta fatta in casa secondo una tradizione che appassiona oggi quasi una famiglia su tre (32%) secondo l'indagine Coldiretti Ixè, che evidenzia peraltro che l'82% degli italiani cerca di acquistare prodotti Made in Italy per sostenere l'economia ed il lavoro del territorio. Una passione che coinvolge anche molti vip che si sfidano a colpi di selfie con le ricette postate sui social.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani