CORONAVIRUS

Il lievito scarseggia, le aziende del settore: «Lavoriamo senza sosta per soddisfare la domanda cresciuta in modo esponenziale»

Martedì 31 Marzo 2020
Tutti a caccia del lievito che non si trova. Ora che il passatempo di tutti a casa pare quello di impastare farina per fare pane e pizza ma l'ingrediente principale scarseggia, intervengono le aziende del settore, impegnate a ritmi serrati nella produzione di lievito, con l'obiettivo di soddisfare la domanda crescente. A rassicurare tutti gli italiani alla ricerca spasmodica di questo ingrediente essenziale è il Gruppo Lievito da zuccheri di Assitol, l'Associazione italiana dell'industria olearia. Le imprese del comparto precisano che le richieste di lievito, sia fresco che secco, sono cresciute a livelli esponenziali, in coincidenza con l'emergenza coronavirus, che obbliga le imprese a seguire regole ancora più stringenti per la salvaguardia di lavoratori e consumatori. «I nostri impianti lavorano senza sosta, nonostante il periodo difficile - spiega Piero Pasturenzi, presidente del Gruppo Lievito - siamo consapevoli del nostro ruolo e della centralità che il lievito ha nell'alimentazione quotidiana. Il nostro obiettivo è rispondere alla domanda dei consumatori, garantendo, come sempre, l'alta qualità delle nostre produzioni e la salute dei nostri lavoratori».

Questo ingrediente, conosciuto fin dall'antichità, non deriva da un processo industriale intensivo e non è facile da dimensionare a seconda delle richieste. Il lievito, infatti, si coltiva, non si fa: si tratta di un microrganismo vivente, che prende vita da un sottoprodotto di origine agricola, il melasso da zucchero. «Questo ci rivela l'origine naturale del lievito - osserva Pasturenzi - le aziende creano le condizioni più favorevoli perché si riproduca in presenza di ossigeno. In pratica tutto si basa sulla fermentazione dello zucchero, un processo che non ha nulla di artificiale e che, ovviamente, ha i suoi tempi». Il Gruppo Lievito di Assitol ricorda inoltre come questo microrganismo, ricco di virtù benefiche per la salute, sia spesso vittima di una cattiva informazione. Contro le fake news, il gruppo ha anche promosso il sito welovelievito.it, in cui si approfondisce il mondo che ruota intorno a questa officina biologica. Dal punto di vista scientifico, il lievito è considerato un «tesoro» nutrizionale, un potente probiotico ed integratore di vitamine e minerali, tanto da essere utilizzato anche in farmaceutica.


  © RIPRODUZIONE RISERVATA