San Salvo, zaino pieno di droga: arrestato un diciassettenne

Mercoledì 30 Settembre 2020
San Salvo, zaino pieno di droga: arrestato dai carabinieri un diciassettenne

Stamattina, i militari della Stazione Carabinieri di San Salvo, unitamente a quelli del Nucleo Cinofili di Chieti, nel corso di un servizio finalizzato alla prevenzione e alla repressione dello spaccio di stupefacenti, hanno tratto in arresto in flagranza di reato un minorenne di 17 anni. I militari, avuto il sospetto che il ragazzo, già in passato indicato come pusher per i giovanissimi, potesse celare sostanze del tipo stupefacente, nel corso della mattinata hanno eseguito, con il supporto di una unità cinofila antidroga di Chieti, perquisizione personale e domiciliare a suo carico. La perquisizione locale terminava con esito positivo. Dentro l'abitazione, infatti, occultati in uno zaino nella sua camera da letto sono stati rinvenuti e sottoposti a sequestro:  4 dosi preconfezionate di cocaina per un peso complessivo di grammi 2.17; barattolo in vetro contenente grammi 29.80 di marijuana,  51 dosi preconfezionate di marijuana per un peso complessivo di grammi 69; una pietra di hashish da grammi 11,22, un bilancino di precisione e materiale utile per il confezionamento delle dosi. Le sostanze verranno inviate al Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti del Comando Provinciale Carabinieri di Chieti per stabilirne la percentuale del principio attivo e la capacità drogante. L’arrestato, al termine delle procedure di identificazione e fotosegnalamento, è stato tradotto in una Casa Famiglia di Vasto, ove è attualmente trattenuto, a disposizione del pm di turno della Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni dell'Aquila, Dott. Lorenzo Destro. 

Due sere fa, gli stessi Carabinieri di San Salvo, dopo aver intensificato i servizi di prevenzione e repressione, specialmente nei pressi della Villa Comunale ove è avvenuta l’aggressione in danno di un giovane guineano, hanno identificato 5 minori e denunciati 2 alla competente Autorità Giudiziaria minorile in quanto trovati in possesso di alcuni oggetti atti ad offendere il cui porto in luogo pubblico è vietato dalla Legge. In particolare i minori denunciati, avevano a bordo dei propri ciclomotori una mazza da baseball ed un martello frangi vetro, sottoposti a sequestro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA