«Dobbiamo fare accertamenti per il Covid». Finte infermiere tentano di derubare una 82enne: una scappa, l'altra arrestata

«Dobbiamo fare accertamenti per il Covid». Finte infermiere tentano di derubare una 82enne: una scappa, l'altra arrestata
2 Minuti di Lettura
Martedì 22 Giugno 2021, 12:16

Arrestata finta infermiera: ha tentato di derubare una persona anziana. Il Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Vasto, in provincia di Chieti,  hanno tratto in arresto S.L., 26 anni, residente in Montesilvano, già nota alle forze dell'ordine, per tentato furto aggravato in abitazione in danno di una persona anziana. La donna, in concorso con una complice che è riuscita a dileguarsi, spacciandosi per infermiera, è riuscita ad entrare in un’abitazione della zona Stadio di Vasto dove vive una donna anziana di 82 anni.

Chieti, furto nella tabaccheria: il ladro inchiodato dal Dna dopo 7 anni

Mentre una delle due donne intratteneva l’anziana con la scusa di dover svolgere alcuni accertamenti per il Covid-19, l’altra iniziava a girare per casa con l’evidente intento di rubare oggetti di valore. Il figlio della donna, vicino di casa, insospettitosi dalle voci provenienti dall'appartamento della madre, è subito andato nell’abitazione: quando le due donne lo hanno visto sono immediatamente scappate. Riuscito a bloccarne una, ha chiamato il 112 e sul posto è arrivato un equipaggio del Radiomobile. L’arrestata dovrà rispondere di concorso in tentato furto in abitazione aggravato dalla minorata difesa relativa all’età ultraottantenne della vittima. Dopo le formalità di rito la donna è stata posta agli arresti domiciliari nell’abitazione di una parente, residente in Vasto in attesa del giudizio direttissimo, a disposizione del pm Michele Pecoraro. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA