A sei anni dalla scomparsa oggi i funerali di Valerio D’Ettorre, morto per un malore sulla Maiella

A sei anni dalla scomparsa oggi i funerali di Valerio D Ettorre
2 Minuti di Lettura
Lunedì 27 Settembre 2021, 12:07 - Ultimo aggiornamento: 12:08

Verranno celebrati oggi nella chiesa della Santissima Trinità (ore 16), a sei anni dalla scomparsa, i funerali di Valerio D’Ettorre, “ Valerio 23” come lo chiamavano amici e colleghi, fotografo per anni della redazione teatina quotidiano Il Tempo, del quale si persero le tracce a ottobre del 2015. Aveva 59 anni. A vuoto le prime ricerche, che comunque si erano concentrate anche nella zona in cui fu visto l’ultima volta da alcuni testimoni, il corpo ridotto a poche resti ossei è stato scoperto da un escursionista nell’agosto del 2020, a circa trecento metri di distanza dal bivacco Fusco, a quota 2.400 metri sulla Majella. Scattato l’allarme i carabinieri, giunti sul posto, oltre ai resti avevano trovato anche un k-way, un paio di scarponcini e un mazzo di chiavi.

Chieti, fotografo scomparso da giorni ricerche a tappeto in montagna

E furono proprio le chiavi a indicare come molto probabile che quella ossa appartenessero proprio del fotografo scomparso: i militari, infatti, con quelle chiavi aprirono la serratura dell’appartamento in cui, dopo la morte della madre, D’Ettorre aveva continuato ad abitare a Chieti in via Papa Giovanni. Il sostituto procuratore della Repubblica, Giuseppe Falasca, ha fatto eseguire l’esame del dna affidandolo al professor Cristian D’Ovidio: una prima comparazione con il profilo genetico di una nipote, non è stato sufficiente, mentre dalla comparazione con campioni della madre è arrivata la certezza. D’Ettorre, che aveva 59 anni, è morto per un malore. Oggi l’ultimo atto di una vicenda dolorosissima.

© RIPRODUZIONE RISERVATA