SOCIAL'AQ/ Unions: nuovi percorsi informativi dai giovani per i giovani

William Giordano, Nicolò Golia e Lorenzo Rotellini
di Sabrina Giangrande
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 17 Febbraio 2021, 18:27

L'AQUILA «Non conta quanto sarà lungo e tortuoso il percorso, ciò che conta è farlo insieme, uniti». I giovani lo hanno capito meglio degli adulti. Rientrano a pieno titolo nella cosiddetta “generazione Z”, i nativi digitali che comprende la fascia dei nati tra il 1995 e il 2010, e da tempo nelle loro orecchie risuonava spesso la frase tipica “l’unione fa la forza”, pronunciata da genitori e nonni, e loro si sono uniti davvero in un periodo storico che li ha dematerializzati, costretti a stare in casa, a seguire le lezioni universitarie attraverso la didattica a distanza, a non avere la possibilità di vivere la socialità, così preziosa e formativa nei loro animi di ventenni.

«Il nostro progetto è quello di fornire una buona informazione, libera e priva di filtri, ma anche quello di costruire un luogo di scambio, crescita ed incontro per tutte le ragazze e i ragazzi che contrastano il razzismo, il sessismo e l’emarginazione per una società ecologista di libertà, eguaglianza e giustizia sociale, per tutti coloro che sono pronti a costruire un futuro più giusto per tutte e tutti. È per questo motivo che vogliamo raccontare il presente dai nostri occhi, non dagli occhi di chi lo amministra ma dagli occhi di chi lo vive. Dare voce a delle istanze sociali, dare voce alla cultura, alla musica e allo sport. “Unions” è uno spazio ideato da giovani per i giovani, per dare spazio a chi non ce l’ha. In questo presente caotico e precario noi non siamo il futuro ma siamo l’oggi e proprio per questo motivo abbiamo bisogno di metterci in gioco tutti e tutte insieme per guardarci negli occhi per scorgere insieme la meta».
E cosi, a novembre scorso è nato “Unions”, presente in diverse piattaforme Social, dalla pagina ufficiale Facebook che al suo attivo conta 584 like e 614 follower totali, un blog “www.unionsblog.com”, pagina Instagram “@unionsblog”, un profilo Twitter “@unionsblog”, presenti, inoltre anche sul canale Youtube.

«Siamo un gruppo di ragazzi e ragazze aquilani/e che ha sentito il bisogno di raccontare la realtà che ci circonda, la nostra città, la nostra quotidianità e la società in cui viviamo» dice William Giordano, ideatore del progetto, oltre che attivista nel “Movimento Giovanile della Sinistra” che aggiunge: «Ci occupiamo di cultura, sport, ambiente, giustizia sociale, diritti civili, lotta alle diseguaglianze e alle discriminazioni, istruzione e altri temi che stanno mobilitando milioni di giovani in tutto il mondo. Il nostro territorio dovrebbe essere più attivo e più connesso al resto del mondo, crediamo che “Unions” possa essere un “ponte” per raggiungere questo obiettivo».

Insieme a Giordano, gli altri membri più attivi sono quasi tutti studenti aquilani di età compresa tra i 21 e i 24 anni e sono: Laura D’Andrea, Nicolò Golia, Lorenzo Rotellini, Tommaso Cotellessa e Elia Miccichè, quest’ultimo unica presenza siciliana. Ognuno di loro ha un ruolo ben definito e le categorie trattate nelle diverse piattaforme Social spaziano in diversi campi, dalla cultura ai diritti e società, allo sport, alle tematiche ambientali e legate al territorio.
Un grande in bocca al lupo è d’obbligo, forza ragazzi il futuro è nelle vostre mani digitalmente e adeguatamente in continua evoluzione.

Sabrina Giangrande

© RIPRODUZIONE RISERVATA