Trovato cadavere nell'ex ospedale, il corpo era lì da giorni

di Marcello Ianni
Quando sono intervenuti, pensavano di avere a che fare con una carcassa di animale andata in putrefazione, invece era il corpo di un giovane extracomunitario a quanto pare morto per overdose. Gli agenti della Squadra mobile dell'Aquila stanno svolgendo delle indagini dopo il macabro ritrovamento di A.C. di 57 anni, trovato nel pomeriggio di ieri in avanzato stato di decomposizione all’interno dell’ex clinica universitaria del vecchio ospedale San Salvatore. Un edificio abbandonato a se stesso e per questo facile dimora per senzatetto o come in questo caso, per chi decide di bucarsi lontano da occhi indiscreti.

Secondo quanto è stato ricostruito ad oggi a dare l’allarme ai vigili urbani, è stata una passante quando per due giorni di seguito ha notato il cane tirare verso l’ingresso dell’edificio, avvertendo contestualmente un forte odore nauseabondo di carne in putrefazione. Ma quando i vigili urbani sono entrati, dinanzi i loro occhi non hanno trovato una carcassa di animale come si sospettava ma quella di un uomo, disteso a terra tra grosse macchie di sangue ed una siringa. Sul posto oltre agli agenti della Squadra mobile sono intervenuti quelli della Scientifica per i rilievi del caso. Secondo una prima verifica, la morte dell’uomo non è stata violenta. Lo stato del cadavere ha reso difficoltoso il riconoscimento dell’identità della vittima. Sulla salma posta sotto sequestro dell’autorità giudiziaria, verrà comunque eseguita l’autopsia per accertare esattamente le cause della morte dell’uomo.
 
Domenica 9 Settembre 2018 - Ultimo aggiornamento: 12:47

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-09-09 16:19:52
57 anni un giovane ianni scriva bbon
QUICKMAP