Teramo, molestie e rapine alla studentessa: preso il branco della scuola

Giovedì 22 Dicembre 2016 di Anja Cantagalli
Vittima più volte di episodi di bullismo e atti sessuali fino al denunciare tutto alle forze dell'ordine. E' successo a Teramo. Una 15enne del posto è stata nei mesi scorsi vittima di continui soprusi da parte di un branco composto da otto ragazzini, suoi coetanei. La banda e la loro vittima frequentato lo stesso istituto scolastico a Teramo quando, da inizio settembre, la ragazzina sarebbe stata presa continuamente di mira. Prima le avrebbero portato via il denaro, poi il cellulare, fino a palpeggiarla, atti a cui la 15enne ha reagito in maniera veemente, evitando magari azioni ben peggiori.

La giovane, stanca, ha raccontato tutto ai suoi genitori, che hanno denunciato l'accaduto ai carabinieri della locale stazione. Gli accertamenti dei militari, coadiuvati dai carabinieri della compagnia diretti dal maggiore Riziero Asci, hanno ascoltato la testimonianza della 15enne e quelle di altri amici per arrivare ad individuare gli otto componenti del branco. Due di loro, considerati i più «attivi» dalla procura minorile dell'Aquila, sono stati raggiunti dall'obbligo di permanenza in casa e dovranno quindi restare in una sorta di arresti domiciliari. Gli altri sono stati denunciati. Tutti devono rispondere di rapina e tentata violenza sessuale. La banda è composta da ragazzini nati sul territorio italiano, ma le cui famiglie hanno origini straniere. Nuovi episodi di bullismo tornano quindi in maniera prepotente in città, con una 15enne vittima addirittura di palpeggiamenti. © RIPRODUZIONE RISERVATA