Giorno della Memoria, medaglie d’onore ai cittadini italiani deportati e internati nei lager nazisti

Giorno della Memoria, medaglie d onore ai cittadini italiani deportati e internati nei lager nazisti
2 Minuti di Lettura
Giovedì 27 Gennaio 2022, 17:28

Oggi, nel contesto delle celebrazioni della ricorrenza del Giorno della Memoria si è svolta, in via Palatucci, a Teramo, la cerimonia commemorativa nell’ambito della quale il prefetto Massimo Zanni ha deposto una corona d’alloro in onore di Giovanni Palatucci, ultimo questore italiano di Fiume, morto nel campo di sterminio di Dachau, proclamato “Giusto tra le Nazioni” per aver salvato oltre 5000 ebrei dalla deportazione. A seguire, presso il Palazzo del Governo, si è svolta la cerimonia di consegna di quattordici Medaglie d’Onore, concesse con decreto del Presidente della Repubblica ai cittadini deportati ed internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto per l’economia di guerra, quale risarcimento soprattutto morale che la Repubblica Italiana riconosce per il sacrificio patito dai propri cittadini.

Covid, una giovane mamma disse al primario: «Rischio di morire, pensi a mio figlio appena nato»

Il prefetto Zanni, dopo aver ricordato l’importanza ed il valore da attribuire alla memoria collettiva di uno dei momenti più bui della storia dell’umanità, con partecipe e sincera commozione ha consegnato la Medaglia d’Onore “in memoria” ai famigliari dei militari Antonietti Mariano, Antonietti Valentino, Cervellini Cesare, Costantini Walter, De Berardinis Aldo, Gambacorta Carino, Manocchia Pasquale, Pelizzi Angelo, Pelizzi Matteo, Riccioni Nello, Stacchiotti Flaviano, Stacchiotti Luigi, Stacchiotti Pasquale, Zenobi Ernesto. Alla cerimonia sono intervenuti, presso il Salone di rappresentanza del Palazzo di Governo, il sindaco di Teramo, il presidente della Provincia, il vescovo e i vertici provinciali delle forze dell’ordine e dei vigili del fuoco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA