Andrea, atleta paraplegico, vince il torneo di tennis ma l'Inghilterra non issa il tricolore

Andrea, atleta paraplegico, vince il torneo di tennis ma l'Inghilterra non issa il tricolore
di Piergiorgio Orsini
1 Minuto di Lettura
Lunedì 13 Settembre 2021, 07:45

Una vicenda che ha dell’assurdo. Andrea Silvestrone, il 49enne atleta paraplegico, che vive da alcuni anni a Montesilvano e gioca a tennis in carrozzina, ha partecipato ad una gara internazionale in Inghilterra (Nottingham). Come capita da sempre, non ha avuto rivali ed ha battuto tutti i partecipanti, anche nel “doppio” (in quell’occasione ha giocato con un inglese, contro due avversari inglesi).

Al momento della premiazione, gli organizzatori non hanno potuto issare il tricolore, perché era… scomparso! I cosiddetti “super” sportivi made in England, non avendo digerito il successo degli Azzurri negli Europei ed in barba alle regole dello sport, avevano fatto sparire la bandiera italiana. E hanno fatto di peggio, bloccando la pubblicazione delle foto del torneo sulle riviste specializzate, per umiliare la supremazia dell’atleta di Montesilvano.

Andrea è rientrato in patria profondamente amareggiato : «Unico italiano (fra americani, francesi, canadesi ed ovviamente anche inglesi) – ha raccontato - ho dominato in tutte le gare; addirittura dopo tre ore di gioco ho vinto per 3-0 l’ultimo set. Ma il comportamento antisportivo degli organizzatori ha annullato la gioia della vittoria. Nei tre anni di carriera, non mi era mai capitato un episodio del genere».

© RIPRODUZIONE RISERVATA