Ladri anti-welfare: svaligiata la sede delle Acli di Chieti

Ladri anti-welfare: svaligiata la sede delle Acli di Chieti
di Gianluca Lettieri
1 Minuto di Lettura
Mercoledì 19 Luglio 2017, 09:52

Un altro raid, il secondo a distanza di poche settimane. Finisce ancora nel mirino di una banda di ladri a Chieti la sede provinciale delle Acli, le Associazioni cristiane dei lavoratori italiani. Stavolta i malviventi sono entrati in azione nella notte tra lunedì e martedì all’interno dello stabile di piazza dei Templi romani, che ospita il patronato e il Centro di assistenza fiscale (Caf). La gang è riuscita a rubare un televisore appena acquistato, un video proiettore e 50 euro in monete.

Ieri mattina a lanciare l’allarme, al momento dell’apertura, sono stati i dipendenti. Sul posto, per eseguire i rilievi e avviare le prime indagini, sono arrivati i carabinieri della compagnia di Chieti. Dopo aver forzato l’ingresso principale, i banditi hanno avuto tutto il tempo necessario per scegliere cosa portare via. I locali, infatti, sono sprovvisti di allarme e sistema di videosorveglianza. «La tv, che utilizziamo per proiettare slide e filmati durante le nostre riunioni, era ancora imballata - spiega il presidente provinciale, Mimmo D’Alessio, che si trova fuori città ma è stato tempestivamente informato del furto -. C’è amarezza per il secondo raid subito a distanza di così poco tempo. L’impressione è che non si tratti di ladri professionisti. Basti pensare che hanno portato via un contenitore con centinaia di monetine da un centesimo e persino i cioccolatini».

© RIPRODUZIONE RISERVATA