Peggiora l'operaio precipitato dal quarto piano nel cantiere: ora è in coma

Peggiora l'operaio precipitato dal quarto piano nel cantiere: ora è in coma
di Patrizio Iavarone
2 Minuti di Lettura
Sabato 26 Novembre 2022, 08:19

È in coma l'operaio quarantenne di origini nordafricane, ma residente nel teramano, che l'altra sera è precipitato da un'altezza di dodici metri dal quarto piano di un cantiere in via delle Metamorfosi a Sulmona. L'uomo, che dopo la caduta e all'arrivo dei soccorsi, era ancora cosciente, si è aggravato la notte scorsa, verosimilmente a causa dei traumi interni riportati a seguito della caduta. Attualmente è ricoverato, con una prognosi che resta rigorosamente riservata, nel reparto di rianimazione dell'ospedale San Salvatore dell'Aquila, dove è stato trasferito l'altro giorno grazie all'intervento dell'elisoccorso del 118 che, per accelerare il trasferimento, è atterrato su un piazzale adiacente il cantiere.

In attesa dell'evolversi del quadro clinico, gli inquirenti stanno cercando di capire cosa sia accaduto su quel cantiere e il motivo per il quale l'uomo è precipitato dall'impalcatura. Per questo i carabinieri della compagnia di Sulmona e il servizio prevenzione infortuni sul lavoro della Asl, hanno fatto ieri un sopralluogo sul cantiere ed ascoltato anche alcuni operai e colleghi del quarantenne. Nessuno, tuttavia, avrebbe visto materialmente cadere l'operaio, né quindi ha saputo dire a cosa sia stata dovuta la caduta. La vittima stava infatti, verso fine turno, lavorando sullo stesso piano di altri colleghi, ma da questi distante, trattandosi comunque di un cantiere su un condominio molto grande.

© RIPRODUZIONE RISERVATA