Movida selvaggia, risse a Sulmona e Pacentro: due feriti e un arresto

Movida selvaggia, risse a Sulmona e Pacentro: due feriti e un arresto
di Patrizio Iavarone
2 Minuti di Lettura
Lunedì 27 Settembre 2021, 11:33 - Ultimo aggiornamento: 11:34

Un sabato sera movimentato quello trascorso in Valle Peligna, con la movida che torna protagonista, in negativo. Tafferugli, botte e un arresto il bilancio di una serata che non ha fermato gli scontri neanche dopo l’intervento delle forze dell’ordine, messe a presidio, in particolare, dell’area antistante palazzo Annunziata dove, ormai da tempo, si concentrano i giovani nei due bar attigui.
L’episodio più grave, però, si è verificato a Pacentro dove un 33enne di Sulmona, Emanuele Carpanzano, è stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di lesioni personali e violenza privata. Il giovane, in evidente stato di alterazione, ha aggredito e picchiato un barista della centrale piazza del paese che, di fronte alle insistenti richieste del cliente, si era rifiutato di servirgli da bere date le sue condizioni già alterate. Carpanzano avrebbe reagito al rifiuto violentemente, colpendo con calci e pugni l’esercente, poi accompagnato in ospedale (13 giorni di prognosi). I carabinieri, intervenuti sul posto immediatamente, hanno fermato il 33enne e lo hanno portato in caserma e, da qui, disposto a suo carico gli arresti domiciliari. Verrà interrogato per la convalida probabilmente domani.

Festa di laurea con contagio: 20 in quarantena a Scanno


Nessun colpevole identificato, al momento, invece, per le due scazzottate scoppiate a Sulmona a tarda sera tra alcuni giovani avventori dei bar di fronte all’Annunziata. Ad avere la peggio è stato un 27enne di Sulmona che, per ragioni ancora sconosciute, ma probabilmente per futili motivi, ha ricevuto un pugno in pieno volto che lo ha steso a terra, facendogli perdere i sensi. Il giovane si sarebbe ripreso poco prima dell’arrivo di polizia e carabinieri e si sarebbe dileguato. A ritrovarlo poco dopo è stata l’ambulanza allertata dai suoi amici, preoccupati delle sue condizioni. Raggiunto dai soccorsi su ponte Capograssi il 27enne è stato trasportato in ospedale, dove i medici del pronto soccorso gli hanno diagnosticato un trauma facciale e una prognosi di 18 giorni. A colpire la vittima sarebbe stato un diciottenne di Sulmona, ma al momento non è stata sporta denuncia ed essendo le lesioni inferiori ai venti giorni, la procedibilità si ha solo con querela di parte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA