Sulmona si trasforma in villaggio, ma la giostra di settembre è ancora in bilico

Una passata edizione della Giostra di Sulmona
1 Minuto di Lettura
Martedì 21 Luglio 2020, 09:14

Da venerdì 24 luglio a domenica 26 luglio e poi, la settimana successiva sempre da venerdì a domenica, la
Città di Sulmona si trasformerà in un villaggio medievale con musici, saltimbanchi, dame, artigiani, taverne e accampamenti. In attesa di decidere se effettuare nel mese di settembre la gara per l'assegnazione del 26° Palio continuano le attività della Giostra cavalleresca di Sulmona con la seconda edizione della Grande Fiera storica «Città di Sulmona», che quest'anno raddoppia.

Nelle due settimane, l'ultima del mese di luglio e la prima del mese di agosto che ormai da un quarto di secolo, il calendario della Città dedica alla Giostra cavalleresca di Sulmona e a quella Europea, Sulmona e in particolare la villa comunale si trasformeranno in un borgo medievale animato da giocolieri, musici, artigiani, dame, saltimbanchi e guerrieri.

Saranno oltre trenta gli espositori tutti dislocati all'interno della villa comunale, così come gli accampamenti dei guerrieri visitando i quali sarà possibile fare un tuffo nel passato rivivendo i momenti più suggestivi della giornata medievale. Una delle attrazioni più caratteristiche sarà la taverna medievale tedesca, fedele riproposizione di un locale bavarese del Medioevo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA