Studenti fermati con la droga prima di entrare in classe

Domenica 13 Ottobre 2019 di Marcello Ianni
«Signora deve venire a scuola perché suo figlio è stato trovato in possesso di sostanza stupefacente». Suona più o meno così la breve ma sconcertante conversazione telefonica, ripetuta due volte da parte dei militari della Compagnia delle Fiamme gialle dell’Aquila, al termine di un’attività antidroga effettuata l’altro ieri in prossimità dell’ingresso del Liceo Scientifico nel Polo scolastico di Colle Sapone. Un servizio predisposto nell’ambito del progetto Scuole Sicure volto alla prevenzione e repressione di reati in materia di stupefacenti e soprattutto per contrastare il fenomeno del consumo e dello spaccio di droghe leggere nelle scuole.

E così come accaduto anche lo scorso anno, i militari, in collaborazione con l’unità cinofila sempre delle Fiamme gialle, hanno deciso di fare una capatina in via Acquasanta che ha portato ad un buon risultato: tre ragazzi fermati, di cui due minorenni ed un maggiorenne, tra loro un solo straniero per possesso di droga ad uso personale che non ha fatto scattare la contestazione più grave della detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Dieci i grammi sequestrati tra hashish e marijuana che sarebbero entrati all’interno dell’istituto se non fossero intervenuti i finanzieri. Alla vista dei cani antidroga delle Guardia di Finanza nei pressi dell’ingresso del Liceo Scientifico, i tre ragazzi hanno improvvisamente cambiato passo e direzione, incuriosendo non poco gli stessi militari che li hanno inseguiti per un breve tratto. Sottoposti a controllo dalle loro tasche sono saltati fuori piccoli involucri di plastica con all’interno hashish e marijuana. Il maggiorenne dopo l’identificazione è stato rilasciato, per i minorenni è stato necessario chiamare i genitori per farli venire a prendere.  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, sul tram 8 l'incontro con l'assassino

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma