«Sono un famoso cantante, mandami la tua foto nuda». In manette per aver adescato la minorenne

Lunedì 10 Febbraio 2020

Su Facebook aveva adescato una ragazzina per ottenere delle foto che la ritraessero nuda. Adesso per
un cittadino residente a Teramo sono scattate le manette per detenzione di materiale pedopornografico. Per gli agenti del Commissariato di Nicosia (Enna) è lui l'uomo che lo scorso 20 ottobre, spacciandosi per un giovane ragazzo di bella presenza, ha adescato una minorenne residente nell'Ennese. Per convincerla a mandargli foto e video che la ritraevano senza indumenti aveva creato un falso profilo social e per renderlo più credibile aveva postato anche la fotografia di un noto cantante canadese. Le indagini sull'analisi dei dati telematici effettuate da personale della Polizia scientifica e della squadra di Polizia giudiziaria del Commissariato di Nicosia hanno
permesso di individuare il luogo di residenza e l'identità
dell'indagato.

La Procura distrettuale di Caltanissetta ha emesso un decreto di perquisizione domiciliare nell'abitazione dell'uomo, a cui hanno dato esecuzione gli agenti della Polizia postale di Teramo. In diversi  dispositivi elettronici sequestrati i poliziotti hanno trovato un'ingente quantità di materiale pedopornografico: 68 video e più di 268 fotografie, tutte di ragazze minorenni. L'uomo ha confessato di aver adescato con analoghe modalità varie minorenni di diverse zone d'Italia. Dopo le formalità di rito, è stato arrestato in flagranza di
reato per detenzione di materiale pedopornografico e condotto nel carcere di Castrogno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA