San Salvo, l'apertura di Amazon slitta di due mesi

San Salvo, l'apertura di Amazon slitta di due mesi
di Antonino Dolce
3 Minuti di Lettura
Giovedì 26 Maggio 2022, 08:37

Il colosso dell'e-commerce si rende riconoscibile, ma per i primi pacchi spediti bisognerà attendere. Tabella di marcia rivista per il grande centro logistico Amazon di San Salvo. Secondo il programma iniziale, dal polo sorto sulle ceneri dell'autoporto mai entrato in funzione, le spedizioni sarebbero dovute partire a fine agosto. Nel frattempo, però, arrivati imprevisti che neanche la multinazionale specializzata nel rispetto dei tempi può aggirare. L'operatività del sito slitterà di circa due mesi, a ottobre/novembre. Alla base della decisione ci sono in primis le incertezze che il conflitto in Ucraina ha causato nell'area dell'Est Europa dove diversi centri Amazon sono stati chiusi a causa della guerra con riduzione del fatturato. L'allungamento dei tempi era nell'aria e negli ultimi giorni è arrivata la conferma, come trapela da fonti istituzionali.

Nessun cambio di idea sui livelli occupazionali, quindi, ma solo tempistiche riviste. Da quanto trapela, inoltre, anche Amazon risentirebbe della difficoltà di approvvigionamento dei chip per la propria tecnologia da implementare nel sito. Per quanto riguarda l'enorme struttura, i lavori procedono speditamente e a fine giugno la Engineering 2K consegnerà il magazzino alla società statunitense. Due giorni fa, intanto, ha fatto la comparsa la prima insegna su una delle pareti dal lato dell'autostrada A14. Dopo le gloriose Siv (Società Italiana Vetro, poi Nsg Pilkington) e Magneti Marelli (oggi Denso) un altro marchio-simbolo connoterà la zona industriale sansalvese.

Le ricadute occupazionali si preannunciano importanti, l'obiettivo dichiarato dall'ad di Amazon Italia, Salvatore Schembri Volpe, nella sua visita di settembre è il raggiungimento di mille posti a tempo indeterminato in tre anni. Con il citato ritardo slitteranno anche le prime assunzioni che avverranno tramite agenzia interinale (non ancora rese note dall'azienda). Intanto, continua a essere pressante il problema della difficoltà per i primi lavoratori che stanno arrivando a San Salvo di trovare appartamenti in affitto. Un problema simile ha riguardato, per la sovrapposizione con la stagione turistica, la ricerca di stanze d'albergo per 250 persone da formare a luglio e agosto. La società li ha quindi dirottati verso le strutture di Montesilvano. Con l'apertura del centro cambierà anche la viabilità. Nella zona industriale sansalvese sono ancora in corso i lavori di realizzazione della nuova rotatoria in viale Germania in corrispondenza del futuro ingresso dei dipendenti.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA