«Simona Viceconte temeva di perdere le due figlie». Il male oscuro della mamma suicida

Lunedì 17 Febbraio 2020
«Simona Viceconte temeva di perdere le due figlie». Il male oscuro della mamma suicida

Simona Viceconte, nuovi sviluppi sul suicidio. «Era disperata», la crisi matrimoniale l’aveva portata a credere di non essere più adeguata come mamma. Senza più il marito accanto che aveva chiesto la separazione giudiziale, né un lavoro che lei aveva lasciato quando per amore della famiglia si era trasferita a Teramo dopo la nascita della seconda figlia:  «Si era convinta che il marito Luca le avrebbe tolto tutto». Comprese le due bambine.

LEGGI ANCHE --> Simona Viceconte aveva già tentato di impiccarsi: il lampadario si era rotto
Simona Viceconte, suicidio il giorno dell'onomastico della sorella. Lettera alle figlie: «Sono inadeguata»
Simona Viceconte, l'autopsia conferma: «Morte per impiccagione»
Simona suicida come la sorella: marito indagato per maltrattamenti

Sarebbero questi i motivi che hanno spinto la 45enne a impiccarsi come aveva fatto un anno fa in Piemonte la sorella Maura (campionessa di atletica, due figli) secondo le carte a disposizione della Procura di Teramo che ha indagato il marito per maltrattamenti, ipotizzando un quadro di tensione psicologica ai danni di Simona.
 

 

 

Ultimo aggiornamento: 14:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

“Casa mia è piena di gente”. E menomale che si chiama isolamento

di Veronica Cursi