Serie C, Teramo bello in trasferta: successo d’oro contro la Giana Erminio (1-2)

Serie C, Teramo bello in trasferta: successo d’oro contro la Giana Erminio (1-2)
2 Minuti di Lettura
Domenica 24 Marzo 2019, 18:48

Terzo successo consecutivo in trasferta per il Teramo che batte la Giana Erminio (1-2) e sale a quota 37 punti, facendo un passo deciso verso la salvezza a sei giornate dal termine del campionato.

I biancorossi vincono in rimonta dopo essere andati sotto ad inizio gara dopo la rete di Solerio, bravo a capitalizzare il quarto calcio d’angolo consecutivo battuto dai lombardi. Il Teramo mano a mano alza il baricentro e trova il gol del pari prima di rientrare negli spogliatoi, quando Spighi disegna un cross al bacio per il mancino al volo di Celli, al secondo (e bellissimo) gol stagionale.

Nella ripresa i biancorossi soffrono su alcuni situazioni da calcio da fermo, ma Sparacello, proprio dagli sviluppi di un angolo, trova il suo primo centro con la maglia del Diavolo e quello che sarà il gol partita. Sparacello tra l’altro non avrebbe dovuto neanche giocare, ma le condizioni non ottimali di Infantino hanno spinto Maurizi a scegliere il centravanti ex Virtus Francavilla. Nel finale di gara il Teramo è bravo (e furbo) ad amministrare e prendersi un successo d’oro per la salvezza. Nel recupero espulso Montesano per fallo da ultimo uomo su Zecca. Domenica bis in trasferta a Meda contro la Giana. 

GIANA ERMINIO - TERAMO 1 - 2

Giana Erminio: Leoni; Perico, Dalla Bona, Montesano; Lanini (21’st Rocco), Pinto, Barba, Solerio (24’st Sosio); Palesi; Perna, Mutton (7’st Jefferson). A disp.: Taliento, Iovine, Seck, Gianola, Priola, Mandelli, Capano. All.: Maspero.
Teramo: Pacini; Polak, Caidi, Fiordaliso; Ventola, Spighi (33’st Giorgi), Proietti, Spinozzi, Celli; De Grazia (22’st Zecca); Sparacello (41’st Barbuti). A disp.: Lewandowski, D’Aniello, Celentano, Infantino, Altobelli, Piacentini. All.: Maurizi.
Arbitro: Maria Marotta di Sapri. 
Reti: 7’pt Solerio; 42’pt Celli; 7’st Sparacello.
Note: ammoniti Spinozzi, Pacini, Zecca, De Grazia, Palesi, Pinto; 47’st espulso Montesano per fallo da ultimo uomo.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA