Sentenza Dirty Soccer, per L'Aquila
13 punti di penalizzazione

Lunedì 1 Febbraio 2016 di Stefano Dascoli
ROMA - Il tribunale federale nazionale ha comminato 13 punti di penalizzazione e 150 mila euro di multa all'Aquila Calcio nella sentenza di primo grado del processo sportivo Dirty Soccer. La sentenza è stata pubblicata sul sito della federazione. 

Leggi qui il provvedimento integrale 

GLI ALTRI VERDETTI -  Sono stati inflitti punti di penalizzazione da scontarsi nella corrente stagione sportiva nei confronti delle seguenti società: Akragas (3), Aurora Pro Patria (7), Comprensorio Montalto (6), Frattese (1), L’Aquila (13), Neapolis (22), Puteolana (4), Santarcangelo (6), Savona (2), Sorrento (4), Sef Torres (4), Vigor Lamezia (2). Sono state prosciolte le società Aversa Normanna, Cremonese, Due Torri, Fidelis Andria, Grosseto, Livorno, Monopoli, Pavia, Prato, Scafatese, Tuttocuoio e San Miniato.
 
Sono state inoltre comminate ammende nei confronti di società e inibizioni e squalifiche nei confronti dei singoli tesserati. Stralciata la posizione di Massimiliano Carluccio, della società Barletta e dell’Aurora Pro Patria limitatamente alla posizione di Carluccio; dichiarato il difetto di giurisdizione nei confronti di Alessandro Magni; rimessi alla Procura Federale gli atti relativi a Gianmarco Ingrosso.

SEGUONO AGGIORNAMENTI (premere F5 per aggiornare la pagina)

  Ultimo aggiornamento: 14:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Corinaldo, secondo i carabinieri sono 600 i biglietti venduti

di Mauro Evangelisti