Scesa dal pulmino e investita:
il giudice assolve le insegnanti

Nella foto il piccolo borgo dove si era verificato l'incidente stradale
di Marcello Ianni
Di ritorno da una gita scolastica era stata investita gravemente proprio davanti la sua abitazione. Ora a sette anni circa dal grave infortunio nel quale la studentessa (che all’epoca aveva 12 anni) anche se con grosse difficoltà si è poi ripresa, si è recentemente pronunciato il giudice di Pace dell’Aquila, assolvendo le tre insegnanti che avevano avuto in custodia laminorenne (l’accusa era di colpa in vigilando) e condannando con una multa il conducente della jeep che aveva investito la piccola. In particolare si tratta di Anna Grazia Mattozza, Mariella Riccobono e Giovanna Dosio, tutte e tre dell’Aquila, assistite dall’avvocato Maria Teresa Di Rocco, Sara Fiordigigli e Ugo Marinucci. Condannato invece alla multa di 500 euro, Alessandro Petrilli di 37 anni di Rocca di Mezzo. L’infortunio sul quale hanno indagato i carabinieri della locale stazione, si era verificato al termine di una gita a Pescara, alla quale avevano preso parte gli alunni della scuola Italo D’Eramo di Rocca di Mezzo ovviamente con le tre insegnanti. L’incidente si era verificato nella frazione di Rovere dove l’autocorriera che riportava la scolaresca aveva fatto sosta proprio davanti alla abitazione della ragazzina (oggi maggiorenne). La studentessa era stata investita dopo poco essere scesa del pulmino. 
Venerd├Č 7 Settembre 2018 - Ultimo aggiornamento: 18:44

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP