Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Dolori al petto e alla spalla, malore durante la partita di padel: morto Ruggero Renzetti, aveva 48 anni

L'uomo ero sportivo e sano, lascia una figlia di 10 anni

Telefonista Asl muore a 48 anni dopo una partita di paddle: oggi l'addio
di Mila Cantagallo
3 Minuti di Lettura
Venerdì 3 Giugno 2022, 08:56 - Ultimo aggiornamento: 16:17

È morto dopo una partita di Padel, stroncato da un infarto. Ruggero Renzetti era uno sportivo e frequentava regolarmente i campi da gioco, aveva 48 anni e stava bene. L'improvvisa morte ha sconvolto i tanti amici che lo amavano per la bontà e l'allegria contagiosa.

Renzetti, di Pescara, lavorava come addetto ai telefoni della Asl, era stato assunto da poco dopo aver svolto per molti anni l'attività di agente di commercio. Progettava di andare a vivere con la compagna Marzia e insieme stavano allestendo una nuova casa. Era pazzo di sua figlia Chiara che perde il papà a soli dieci anni.

Il dolore alla spalla, il malore e l'ultimo messaggio: «Mi sento meglio». Claudia D'Amore muore nel sonno a 48 anni

Silvia Di Pietro, malore fatale a Bologna: morta a 38 anni, lascia marito e figlio piccolo

L'operatore del 118 Pierluigi Parisi era uno degli amici più cari dello scomparso e lo ricorda con commozione: «Ruggero aveva sempre lottato contro le avversità della vita senza perdere mai solarità che lo contraddistingueva. Ultimamente aveva trovato una meritata stabilità su tutti i fronti ma la sorte è stata beffarda fino alla fine con lui. Sono stato uno degli ultimi a sentirlo, mi ha chiamato dopo il padel dicendomi che avvertiva dolori al petto, al braccio e alla schiena, l'ho invitato ad andare subito in ospedale e così ha fatto. Insieme ai familiari ho atteso per ore notizie positive che non sono purtroppo arrivate». Ruggero Renzetti lascia anche la sorella Lara. I funerali oggi alle 10 nella basilica della Madonna dei Sette Dolori.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA