Rigopiano, ritrovati i tre dispersi: stanno bene. Tra loro una ragazza

Domenica 14 Marzo 2021
Escursione nella zona di Rigopiano, tre dispersi: ricerche in corso

Ritrovati vivi, nella notte, i tre escursionisti dispersi a Rigopiano (Pescara). Erano a Valle D'Angri. Tra loro anche una ragazza. I tre stanno bene, anche se un po' infreddoliti. Per loro, per ore, è stato in angoscia tutto l'Abruzzo che sembrava rivivere la tragedia delle quattro vittime del monte Velino.

L'allarme era scattato verso le 21. Nella zona di Rigopiano erano iniziate le ricerche di tre persone, partite per un'escursione in mattina e che non avevano fatto rientro a casa. Le squadre del Soccorso alpino di sono subito messe alla ricerca, ma dei tre escursionisti fin dopo la mezzanotte nessuna traccia. Le ricerche si erano concentrando sul versante pescarese del Gran Sasso, nella zona di Rigopiano, tristemente nota per la valanga che investì il resort sotto la montagna e provocò  29 vititme. Verso le 23 sono state trovate le macchine in zona Valle d’Angri, a Farindola. Poi il lieto fine.

Monte Velino, trovati i corpi degli escursionisti dispersi a gennaio

I tre erano attesi a casa nel pomeriggio, ma quando i familiari, in serata, non li avevano visti rientrare e non riuscendo a contattarli al telefono, preoccupati, hanno denunciato la scomparsa ai carabinieri e al 118, che hanno immediatamente attivato il protocollo dei soccorsi in montagna, allertando il Soccorso alpino e speleologico d’Abruzzo. 

Squadre di terra del Soccorso Alpino sono subito partite dalla stazione di Penne, appena hanno ricevuto l’allarme. Stando a quanto riferito dai familiari dei tre - di Lanciano, Cepagatti (Pescara) e Bisenti (Teramo) - erano diretti da Monte San Vito a Rigopiano, in provincia di Pescara, dove avrebbero lasciato anche le proprie auto.

 

Ultimo aggiornamento: 15 Marzo, 00:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA