Ragazza falciata da un portavalori mentre fa volantinaggio: grave

Venerdì 4 Ottobre 2019
Incidenti a raffica a Pescara. Forse il maltempo, forse la distrazione fatto sta che ieri mattina, nel giro di poco più di un'ora, ben due investimenti si sono registrati in città. A finire in ospedale, una ragazza di 21 anni di Chieti e un'anziana di 95 anni di Pescara. La giovane è ricoverata con 40 giorni di prognosi nel reparto di Chirurgia per un trauma cranico e una lesione epatica. In Ortopedia, invece, l'anziana per una lussazione al gomito e una frattura scomposta.

l primo e più grave incidente si è verificato poco dopo le 11 in piazza San Francesco, all'altezza dell'incrocio con via Milite Ignoto. La 21enne era impegnata in attività di volantinaggio quando, attraversando la strada vicino alle strisce pedonali, è stata urtata da un mezzo dell'Ivri. Il conducente del veicolo, una Citroen C3, si è subito fermato per prestare soccorso alla ragazza, ha avvisato il 118 e polizia municipale, spiegando cosa era appena accaduto e facendo anche presente che avrebbe dovuto effettuare per conto dell'Istituto di vigilanza una consegna urgente. Dei rilievi si sono occupati gli agenti della sezione Infortunistica della polizia municipale, coordinati dal maggiore Giorgio Mancinelli, che ora stanno cercando di ricostruire la dinamica esatta dell'incidente.

Da quanto emerso, la giovane stava attraversando in direzione monti-mare, mentre l'auto da nord era diretta verso sud. Nell'urto, ha battuto con violenza la testa, riportando un trauma cranico commotivo. Non ha comunque mai perso conoscenza. Di lì a poco, sempre gli agenti della municipale sono dovuti intervenire in via Nazionale Adriatica Nord, altezza via Tiepolo, per un altro, l'ennesimo, investimento di pedone. Un'anziana di 95 anni travolta da una Fiat 500 vecchio modello, guidato da una donna, mentre era intenta ad attraversare la strada in direzione monti-mare. La vettura procedeva invece da nord verso sud. Per fortuna e per miracolo, ha riportato soltanto qualche problema al gomito. Lucidissima, una volta accompagnata al pronto soccorso, ha raccontato per filo e per segno ai medici e ai vigili urbani il come e il perché dell'incidente. Ne avrà per una quarantina di giorni. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Eeeee Macarena!»: la foto che mostra quanto è complicato vivere a Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma