Quindicenne romano preso a testate dalla baby gang sul lungomare di Tortoreto: «Dacci i soldi»

Giovedì 9 Agosto 2018 di Tito Di Persio
6
Un giovane turista, un ragazzo romano di 15 anni, è stato accerchiato da alcuni componenti di una baby gang sul lungomare di Tortoreto, sulla costa teramana: «Dacci tutti i soldi». Ma quando i bulli si sono resi conto del misero bottino ottenuto, tre euro, è partita una testata all’indirizzo del malcapitato turista, colpito in pieno volto.

Se sino a pochi mesi fa si parlava solo del Knockout game, la preoccupante moda che arriva dagli Stati Uniti, con teenager e adulti che aggrediscono per strada ignari passanti, senza alcun preavviso, provando a stenderli con un solo pugno, per divertimento e per dimostrare agli amici di essere capaci di farlo, ora si fanno largo anche le baby gang che emulano Roberto Spada e la sua testata: il riferimento è al fatto di cronaca avvenuto a Ostia lo scorso aprile, quando Roberto Spada ha colpito il giornalista della Rai Daniele Piervincenzi con una testata al volto, fratturandogli il setto nasale.

Questo tipo di episodi e di aggressioni, dopo che il video delle immagini della testata di Spada ha fatto il giro del web, si stanno moltiplicando: in Abruzzo, infatti, episodi simili si sono verificati sulla costa pescarese e nel vastese.

Mercoledì sera, tra le 22 e le 23, anche sulla costa teramana, sul Lungomare a Tortoreto. L’aggressione della baby gang è avvenuta nella zona Nord della cittadina, al confine tra Tortoreto e Alba Adriatica, davanti lo chalet Santa Fe. Stando alla ricostruzione della polizia municipale, il giovane turista, 15enne di Roma, è rimasto vittima di una rapina da parte di alcuni adolescenti, ancora da identificare. I bulli lo hanno avvicinato e gli hanno chiesto dei soldi. Il giovane all’inizio ha detto di non averne, poi di fronte alle insistenze del gruppo di ragazzi ha tirato fuori dalla tasca tre euro. Forse insoddisfatti del bottino, prima di allontanarsi, uno dei componenti della baby gang gli ha rifilato una testata in pieno volto, emulando proprio il gesto di Roberto Spada. Il giovane turista ha iniziato a sanguinare in maniera copiosa dal naso, mentre i suoi aggressori se la sono data a gambe.

I VIGILI I primi ad intervenire sul posto sono stati tre agenti della polizia municipale, impegnati in un servizio di controllo del territorio, che hanno immediatamente avvertito i carabinieri e il 118. L’adolescente è stato medicato sul posto: non si è reso necessario il trasporto al più vicino pronto soccorso dell’ospedale di Giulianova. Sulla vicenda la polizia locale e i carabinieri hanno ascoltato alcuni testimoni, oltre al giovane ferito, per cercare di far luce sull’episodio e risalire all’identità dei bulli.

È il primo episodio di questa gravità che si registra sulla costa teramana, anche se i carabinieri della stazione di Alba Adriatica, stazione di competenza territoriale, non escludono che nei giorni scorsi ci siamo statati episodi simili, ma non denunciati da parte delle vittime, perché non sfociati in una simile violenza. La memoria corre agli anni passati, quando proprio sul lungomare tra Tortoreto e Alba Adriatica un gruppo di adolescenti di etnia Rom, residenti a Giulianova e ad Alba Adriatica, avevano commesso dei reati simili: in questi episodi le vittime erano state colpite con calci e pugni. Dopo lunghe indagini, tutti quei giovani sono stati identificati e denunciati dalle forze dell’ordine. Ultimo aggiornamento: 19:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA