Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Incendio nell'hotel dei profughi ucraini: subito spento, nessuno intossicato

Incendio nell'hotel dei profughi ucraini: subito spento, nessuno intossicato
2 Minuti di Lettura
Lunedì 18 Aprile 2022, 16:57

Incendio la notte della vigilia di Pasqua. Tra sabato e domenica, alle ore 4:45 circa, due squadre di vigili del fuoco dei distaccamenti di Roseto degli Abruzzi e Nereto sono intervenute a Giulianova, sul Lungomare Zara, per un principio di incendio avvenuto in un albergo che ospita profughi ucraini. Le fiamme si sono sviluppate in un corridoio del piano seminterrato ed hanno interessato qualche materasso e alcune suppellettili. All'arrivo sul posto dei vigili del fuoco l'incendio era quasi del tutto estinto grazie all'impegno di alcuni addetti della struttura ricettiva che, avvertiti della presenza delle fiamme, erano riusciti a spegnerle quasi completamente utilizzando l'idrante in dotazione.

L'Accademia di calcio di Martinsicuro tessera due bambini ucraini in fuga dalla guerra

La manager ucraina in fuga dalla guerra: «Voglio trovare subito un lavoro qui in Italia»

I vigili del fuoco provvedevano a completare l'azione di spegnimento e a mettere in sicurezza i locali raggiunti dalle fiamme. Un po' di fumo era penetrato anche all'interno dell'albergo in cui si trovavano alcune decine di profughi ucraini: l'hotel è stato evacuato, ma dopo un'ora i profughi sono potuti rientrare nelle loro stanze. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri di Giulianova che hanno effettuato le prime operazioni di soccorso e gli accertamenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA