Ponte Morandi di Sulmona, forti vibrazioni durante il passaggio degli studenti

Lunedì 30 Settembre 2019
Due forti vibrazioni che hanno impaurito i giovani in marcia del Friday for future venerdì scorso a Sulmona e, ora, spinto l’assessore e vice sindaco Luigi Biagi a chiedere formalmente al dirigente comunale Gianfranco Niccolò, «di mettere in atto tutto quanto necessario per verificare la stabilità del ponte Capograssi». In particolare la giunta comunale ha chiesto di eseguire delle prove di carico sulla struttura progettata da Riccardo Morandi, già oggetto di attenzioni, ordinanze e soprattutto promesse, ad agosto dello scorso anno quando, dopo il crollo di Genova, il Comune di Sulmona annunciò di aver incaricato la società Spin Off dell’università
dell’Aquila di «eseguire prove di carico e vedere se ci sono state nel tempo variazioni nelle condizioni di rigidezza del ponte. L’obiettivo - diceva l’allora assessore Nicola Angelucci - è quello di verificare la risposta statica dell’impalcato in termini di confronto, in campo elastico, con i carichi di esercizio imposti nel periodo di prima costruzione, misurando le inflessioni all’intradosso nelle zone a
maggiore sollecitazione».

er quell’operazione vennero stanziati in una variazione di bilancio a gennaio scorso anche 8.200 euro, soldi che, però, sono rimasti nel cassetto, perché l’affidamento è rimasto solo a parole, senza determina, delibere e contratti sottoscritti. I partecipanti alla manifestazione hanno riferito che, al passaggio del corteo sul ponte, è stata avvertita una vibrazione che ha destato loro preoccupazione.
  © RIPRODUZIONE RISERVATA