Campionati italiani juniores, pioggia di medaglie nell'atletica abruzzese

Gaia Sabbatini: campionati italiani juniores, pioggia di medaglie nell'atletica abruzzese
di Paolo Sinibaldi
2 Minuti di Lettura
Martedì 29 Settembre 2020, 14:51

Campionati italiani Juniores (under 20) e Promesse (under 23) di atletica leggera: si sono svolti a Grosseto... con una grande fetta di Abruzzo e un bilancio storico di vittorie e di podi. L’oro di maggiore pregio tecnico può essere considerato quello di Lorenzo Mantenuto nel salto in lungo Promesse con la misura di 7,74 metri. Il 21enne atleta pescarese dell’Atletica Gran Sasso Teramo, allenato da Claudio Mazzaufo e Marco Di Marco, ha migliorato di ben 22 centimetri il precedente personale e record regionale. Le soddisfazioni per l’atletica abruzzese non si esauriscono qui. All’oro di Mantenuto si aggiungono quelli di Gaia Sabbatini (Fiamme Azzurre - In foto) sugli 800, dominati anche con un ottimo tempo, 2’05”22, di Greta Zuccarini (Aterno Pescara) sui 400 ostacoli Promesse, con 1’00”56, allenata da Roberto Ragonese, e di Ludovica Montanaro (Atletica Gran Sasso) nel getto del peso Juniores con la misura di 13,17, allenata dal padre Lucio. Gaia Sabbatini in particolare ha conquistato il suo 11esimo titolo italiano: "Sono felice del percorso che ho intrapreso e delle sicurezze che ho acquisito quest'anno. Ringrazio il mio team (le Fiamme Azzurre, ndc.), il mio coach Andrea Ceccarelli e tutti gli sponsor che mi supportano, oltre ai miei follower. Ora un po' di riposo e poi concentrazione rivolta al 2021, un anno fondamentale con grandi obiettivi che ho nella testa".
Altre medaglie sono state conquistate dall’aquilano Leonardo Puca (Pro Patria Milano), argento sui 400 ostacoli Promesse con il primato personale sbriciolato a 51”24, dalla pescarese Alessia Beneduce (Bracco Milano), argento nel lancio del martello Promesse con la misura di 56,79 metri, Stefano Barbone (Aterno Pescara), bronzo nel lancio del martello Promesse e al primato personale con 56,35, Molto positivi anche i piazzamenti da finale, alcuni con pregevoli primati personali: settimo Manuel Di Primio (Atletica Gran Sasso) sugli 800 Promesse con 1’50”86 (miglioratosi di 26 centesimi), settimo Pierpaolo Spezialetti (Atletica Gran Sasso), nel martello Juniores con 57,60 (migliorato di oltre due metri), sesto Andrea Giangiacomo (Aterno Pescara) nell’asta Juniores con 4,35 (progresso di 5 centimetri), quinta la 4 x 100 Promesse donne dell’Aterno Pescara (Barrucci, Zuccarini, Naddei, Ciarfella) con 47”79. Quindi, ci sono anche i quinti posti di Stefania Barrucci (Aterno Pescara) nel lungo Promesse con 5,84 metri e di Mara Di Quinzio (Aterno Pescara) nell’alto Promesse con 1,73. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA