Ragazzino aggredito dal baby rapinatore: botte per i due euro della bibita

Ragazzino aggredito dal baby rapinatore: botte per i due euro della bibita
di Patrizia Pennella
2 Minuti di Lettura
Sabato 15 Gennaio 2022, 08:22

Picchiato per due euro davanti alla macchinetta delle bibite. Sarà la Polizia di Pescara ad accertare l'esatta dinamica di quanto accaduto l'altra sera, davanti a un distributore automatico di bevande in viale Bovio. L'intervento degli agenti è stato richiesto, subito dopo gli eventi, dal padre del ragazzo picchiato, un dodicenne che, poco dopo le 19,30, lungo viale Bovio stava prelevando una bevanda: aveva in mano la moneta da inserire per l'acquisto quando gli si è avvicinato un coetaneo, un coetaneo che frequenta lo stesso istituto scolastico e che, con modi non propriamente gentili, pretendeva che il ragazzino gli consegnasse la moneta.

Al rifiuto del dodicenne di rinunciare al denaro lo ha aggredito e ha provato comunque a prendere i soldi. L'altro ha provato a difendersi ma l'aggressore era più determinato e lo ha picchiato colpendolo più volte al volto con un pugno e qualche schiaffo. Poi è scappato via. Non è stato comunque complicato per rintracciarlo, proprio perché il ragazzo aggredito ha detto di conoscerlo: in ogni caso, dopo l'intervento della polizia, per il dodicenne si è reso necessario un ricorso alle cure del pronto soccorso. Il padre lo ha accompagnato in ospedale, dove è stato medicato prima di poter fare ritorno a casa. Probabilmente sarà ascoltato di nuovo dagli investigatori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA