Pescara, paziente si lancia dal settimo piano dell'ospedale: pensava di avere il Covid

Mercoledì 27 Maggio 2020

Tragedia questa mattina all'ospedale di Pescara. Un uomo si è suicidato lanciandosi dal settimo piano dove era ricoverato. Pensava di avere contratto il Covid. Il corpo è precipitato al primo piano, negli spazi dall'Accettazione, a quell'ora come al solito sempre molto occupata. In tanti hanno visto in diretta la tragedia. Sul posto polizia, con Volante e Scientifica. Nessun  dubbio che si tratti di un gesto volontario.

Roma, aereo nel Tevere, il corpo di Daniele legato con la cintura: «Hanno sbagliato manovra»

La vittima è un 58enne di Spoltore (Pescara). Il suicidio è avvenuto nel reparto di Medicina. Secondo fonti di Polizia il paziente questa mattina ha aperto la finestra della sua camera e si è lanciato nel vuoto. Testimoni riferiscono che l'uomo, ultimamente, era molto stressato per le sue condizioni di salute.

Ultimo aggiornamento: 21:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA