Intervento di chirurgia robotica in diretta mondiale: 50mila persone collegate online

Intervento chirurgico in diretta mondiale: 50mila persone collegate online
di Vito de Luca
3 Minuti di Lettura
Domenica 27 Novembre 2022, 12:58 - Ultimo aggiornamento: 12:59

Intervento di chirurgia robotica in diretta per il 33esimo Congresso Internazionale Chirurgia Apparato Digerente, seguito in tempo reale da 50mila persone collegate in tutto il mondo. È accaduto all’ospedale civile Santo Spirito di Pescara il 24 e il 25 novembre scorsi, quando si sono messi a confronto, in collegamento streaming, ospedali e Università dei 5 continenti con oltre 150 interventi live surgery, chirurgia dal vivo, eseguiti dai migliori chirurghi. In particolare, nei locali del blocco operatorio dell’ospedale di Pescara, vi è stato un intervento di gastrectomia sub totale robotica. Un successo per la Asl di Pescara, che con il congresso di divulgazione scientifica ha partecipato a tutte le novità in anteprima mondiale sulla chirurgia digestiva sia con approccio laparoscopico, sia con tecnica cosiddetta open, aperta, insieme agli aggiornamenti scientifici, pratici e le nuove tematiche. Gli interventi sono stati trasmessi online su 21 canali per un totale di circa 500 ore di trasmissione live con i maggiori esperti in chirurgia da tutto il mondo.

L’operazione di gastrectomia, che ha avuto dei picchi di 50 mila utenti in diretta, è stata eseguita a Pescara dal chirurgo Massimo Basti, direttore del Dipartimento delle Chirurgie della Asl di Pescara, e dall’équipe composta dal dottore Valerio Caracino, responsabile Uos Chirurgia robotica e mininvasiva, dalle dottoresse Diletta Frazzini e Claudia Marchionna, e dai colleghi anestesisti Maria Rizzi, responsabile Uosd Gestione Blocco Operatorio, e Luigi Mazzuca, e dal personale infermieristico di sala operatoria. «Siamo orgogliosi - ha affermato il dottor Massimo Basti - di poter mettere a disposizione dei pazienti oncologici della nostra azienda il massimo che la tecnologia e la tecnica chirurgica possano esprimere in questo momento storico».
Con le sale operatorie d’Italia e del mondo in contemporanea, con scelta multicanale per seguire l’evento chirurgico live di interesse, sono state possibili anche delle chat al termine delle dimostrazioni operatorie per rivolgere domande al chirurgo operatore.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA