Pescara si scopre potente
nove parlamentari, un record

Pescara si scopre potente nove parlamentari, un record
di Paolo Mastri
1 Minuto di Lettura
Giovedì 2 Ottobre 2014, 12:27

E con Gianluca Fusilli fanno otto, nove se all’elenco si aggiunge doverosamente Gaetano Quagliariello che all’abito del paracadutato ha sempre preferito quello del pescarese di adozione. Sei deputati e due-tre senatori, dei quali, sempre in dipendenza della variabile Quagliariello, quattro o cinque di area governativa. Alla Camera nel Pd Fusilli si aggiungerà a Tony Castricone e Vitoria D’Incecco, poi ci sono i grillini Vacca e Colletti e Gianni Melilla di Sel; al Senato siedono Federica Chiavaroli di Ncd e Antonio Razzi di Forza Italia. Mai Pescara ha potuto contare su una simile forza parlamentare e che a determinare la fortunata congiunzione astrale sia il gran rifiuto di Giovanni Lolli davanti al seggio lasciato libero da Legnini non fa che aumentare le spread con le altre aree della regione. L’Aquila resta ferma alle due senatrici Blundo (M5S) e Pezzopane (Pd), coprendo il resto della provincia con la peligna Pelino e il marsicano Filippo Piccone, entrambi azzurri. Chieti schiera alla Camera Fabrizio Di Stefano di Fi e Daniele Del Grosso di M5S, Vasto ha la Maria Amato (Pd) alla Camera e il grillino Castaldi al Senato. Tra capoluogo e provincia, i parlamentari teramani sono Tommaso Ginoble (Pd), Giulio Cesare Sottanelli (Scelta civica), Paolo Tancredi (Forza Italia). Escludendo Quagliariello, l’unico paracadutato è il deputato democratico Yoram Gutgeld, imposto in Abruzzo da Renzi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA