CORONAVIRUS

Coronavirus, denunciati per furto due volte in una notte: subito liberi

Sabato 18 Aprile 2020
Coronavirus, furto di alimenti: denunciati e rimessi il libertà due volte in una notte

I furti non si fermano neanche con il Coronavirus. E spesso i ladri scappano con cibo di qualsiasi tipo preso da cucine, banchi nel mercato chiusi o furgoni merci in sosta, come è successo a due stranieri fermati e denunciati per due volte nel giro di mezz'ora.
Alba, donna di 40 anni trovata morta in casa
La notte scorsa i poliziotti della Squadra Volante, impegnati nel servizio di prevenzione e repressione dei reati, hanno controllato su via Salaria Vecchia due extracomunitari che si aggiravano con atteggiamento sospetto.  T.R. tunisino di 34 anni e A.S.R. egiziano di 33,  già noti alle forze dell'ordine per furto,  sono stati perquisiti e trovati in possesso di arnesi da scasso: pinze, forbici, coltello a serramanico. Sono stati denunciati per porto di armi e oggetti atti ad offendere e per possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli.
Coronavirus, genitore positivo: contagiata bambina di 11 anni
Il tunisino era stato già denunciato due giorni prima dalla Volante, dopo esser stato sorpreso a commettere un furto all’interno di un’auto parcheggiata. Al termine dell’identificazione e del verbale per l'autorità giudiziaria, i due sono stati rimessi in libertà.
Teramo, botte e minacce a moglie e figlia: allontanato da casa
Dopo circa mezz’ora è arrivata una nuova richiesta di intervento su via Perugia ove gli addetti di un furgone-frigo, intenti ad effettuare le consegne nei supermercati di Pescara, erano stati appena derubati di generi alimentari per un valore di circa 120 euro. La descrizione fornita corrispondeva all'identikit  dei due stranieri, subito o rintracciati e bloccati dai poliziotti in via Sacco. La merce è stata restituita al proprietario mentre i due  stranieri sono stati di nuovo denunciati a piede libero per furto in concorso. 

Ultimo aggiornamento: 19 Aprile, 08:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA