Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Green pass, controlli del Nas nelle aree di servizio delle autostrade: 12 multe

Green pass, controlli del Nas nelle aree di servizio delle autostrade: 12 multe
2 Minuti di Lettura
Sabato 12 Marzo 2022, 08:35

Controlli dei Carabinieri del Nas di Pescara nelle aree di servizio presenti lungo la rete autostradale e sulle principali strade di tutto l'Abruzzo. Le ispezioni hanno riguardato il rispetto dei protocolli relativi al Covid-19, il possesso del Green Pass da parte di lavoratori e clienti, i requisiti igienico sanitari e strutturali dei locali
e delle attrezzature delle imprese alimentari e la rintracciabilità degli alimenti. Oltre al sequestro di 120
chilogrammi di alimenti, sono state elevate sanzioni per 15mila euro. In particolare, sulle autostrade A14, A24 e A25, i militari del Nas, agli ordini del colonnello Domenico Candelli, hanno ispezionato dieci aree di servizio, controllando il possesso del green pass ad oltre 130 utenti e contestando tre violazioni amministrative per carenze nell'applicazione delle norme per il contenimento del Covid e per omesso controllo della
certificazione verde da parte dei gestori.

Abruzzo, i Nas scoprono 35 medici no-vax. C'è anche una pediatra convenzionata


Lungo le principali strade extraurbane, i Nas hanno ispezionato ulteriori 13 aree di servizio con annessa attività di bar - ristorante. Sono state controllate oltre 200 persone ed elevate 12  violazioni amministrative per omesso controllo del Green pass dei clienti, per presenza di lavoratori muniti di green pass scaduto e per l'omesso controllo da parte dei datori di lavoro. Inoltre, in un'area di servizio sulla fondovalle Sangro i carabinieri hanno documentato rilevanti inadeguatezze igienico sanitarie e hanno sequestrato circa 120 chilogrammi di prodotti a base di carne e conserve alimentari, detenuti in assenza di informazioni utili alla loro rintracciabilità. Complessivamente, la campagna di controlli ha determinato la contestazione di oltre 15.000 euro in sanzioni amministrative.

© RIPRODUZIONE RISERVATA