Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Pescara, storico concerto dei Simple Mind: stasera tutto esaurito al teatro D'Annunzio

Pescara, storico concerto dei Simple Mind: stasera tutto esaurito al teatro D'Annunzio
di Cristina Squartecchia
3 Minuti di Lettura
Giovedì 14 Luglio 2022, 08:45

Li aspettavamo dal 2020 ed eccoli finalmente, i Simple minds sul palco del teatro D'Annunzio per il Pescara Jazz&Songs numero cinquanta. Telefonini in alto e cuori in festa per l'evento musicale dell'anno, già sold out da tempo. Cori, inni e tanta emozione per cantare insieme i più grandi successi di una band che ha segnato lo stile della new wave nel mondo.

I Simple Minds in esclusiva sul palco del teatro D'Annunzio (21.15), una delle cinque date italiane del tour europeo dal titolo 40 years of hits tour. Un concerto celebrativo dei quaranta e passa anni di musica vissuta tra arte ed impegno politico. Questa la strada percorsa insieme dal 1977 a Glasgow alle arene di tutto il mondo, avviata dallo slancio creativo del cantante Jim Kerr e dal chitarrista Charlie Buchill. Sonorità dark che in poco tempo svettano le classifiche di tutto mondo, dal pop al funky all'elettronica, I Simple minds sfoderano una qualità ed un talento di intese che non passa inosservato.

Ed ecco i concerti e le iniziative per Amnesty Internationl nel corso della loro carriera e l'intramontabile Mandela day, brano che oltre ad omaggiare il leader pacifista Nelson Mandela, si è radicato nella memoria storica come inno di pace. «Siamo doppiamente felici di ospitare questa storica band che attendevamo dal 2020 commenta il direttore Angelo Valori -. Essere riusciti ad ospitare gli Incognito e, a seguire, Simple minds, ha per noi un valore simbolico oltre che artistico ed organizzativo precisa ancora il direttore Valori. Significa chiudere i conti con la pandemia e le relative restrizioni e riportare la musica alla sua normalità».

Sarà così un concerto pieno di storia, un viaggio musicale dove ri-avvolgere il nastro della gioventù passata per ripercorrere insieme gli anni '80 e '90, quelli della musica punk, del rock e del synth. Scorreranno così Don't you (Forget aboout me), Act of love, Mandala day , Waterfront, She's a river, Belfast child, Alive and kicking, Someone, somewhere in summertime, First your jump, I travel, See the light, Sancity yourself, Colours fly and Catherine Wheel e tante altre hit dalle voci e da quell'entusiasmo mai appassito di Jim Kerr, Charlie Buchill, Gordy Goudie, Ged Grimes, Cherisse Osei, Berenice Scott e Sarah Brown. Non solo, ma un concerto che guarda anche il futuro, durante il quale i Simple minds anticiperanno qualche piccola novità del loro nuovo album, atteso per l'autunno, Direction of the heart. Per info 342.9549562.

© RIPRODUZIONE RISERVATA