Da Città Sant’Angelo a Vò: le studentesse di arpa suonano davanti a Mattarella

Lunedì 14 Settembre 2020 di Francesca Piccioli
Da Città Sant’Angelo a Vò: le studentesse di arpa suonano davanti a Mattarella

Otto giovani studentesse della scuola secondaria di primo grado Giansante di Città Sant’Angelo, in provincia di Pescara, la loro arpa e la musica che le ha unite nei mesi di lockdown. Si esibiranno davanti al Capo dello Stato Sergio Matterella interpretando, insieme all’orchestra della Rai, l’Inno alla Gioia di Beethoven, oggi 14 settembre, nel corso dell’inaugurazione dell’anno scolastico, a Vo’ Euganeo, luogo simbolo dell’emergenza coronavirus, le allieve del corso di arpa dell’indirizzo musicale dell’Istituto Omnicomprensivo Città Sant’Angelo.

Le giovanissime studentesse Debora Bellante, Sofia Bonelli, Giulia Mirella Di Silvestre, Vittoria Cichella, Alessia Fanà, Lea Mazza, Maria Pallizzi e Francesca, Tarquinii, tutte tra i 12 e i 14 anni, accompagnate dall’insegnante del corso di arpa Lucia Antonacci, dalla dirigente dell’Istituto Lorella Romano e da una delegazione di genitori sono già a  Vò Euganeo dove hanno partecipato alle prove con l’orchestra. È superfluo dire «che sono tutte particolarmente emozionate e felicissime. Sarà un’esperienza unica, assolutamente irripetibile e non solo perché suoneranno davanti al Presidente della Repubblica«, ha raccontato una mamma.

«Siamo stati scelti su 300 scuole italiane – ha spiegato la dirigente scolastica Lorella Romano – dopo aver risposto ad un bando del ministero dell’Istruzione. Nel progetto abbiamo raccontato le attività dell’intero istituto (che conta 1332 alunni), messe in campo durante i mesi di didattica a distanza e frutto di un percorso che ha unito studenti, docenti e genitori in un patto di comunità. Queste attività sono state poi condivise attraverso i social e raccontate sulle colonne del giornale d’istituto. L’esperienza che ha visto coinvolti gli allievi del corso di arpa, è una delle bellissime esperienze prodotte nei mesi difficili del lockdown. Suonare all’unisono, ma ciascuno dalle proprie case, ciascuno con il proprio strumento, ma idealmente classe. Il lavoro svolto in Dad – ha aggiunto la dirigente – è poi confluito in un video che abbiamo pubblicato il 9 maggio, nel giorno della festa dell'Europa». La cerimonia di inaugurazione del nuovo anno scolastico, che sarà una vera e propria sfida per la comunità educante, si terrà oggi a Vo’ e sarà trasmessa in diretta su Rai 1 (dalle 16.30 alle 18.30), alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, del Ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina, delle massime autorità dello Stato, di personaggi del mondo dello spettacolo e dello sport. Protagoniste le giovani arpiste angolane, insieme ad altre delegazioni di studenti in rappresentanza di tutte le regioni italiane per ricordare la centralità del ruolo della scuola nella formazione e nell’educazione dei giovani alla vita sociale del Paese. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA