Colpito alla testa da un bullone, morto a 54 anni Tommaso Evangelista

Martedì 20 Ottobre 2020
Colpito alla testa da un bullone, morto Tommaso Evangelista

Non ce l’ha fatta Tommaso Evangelista, il 54enne di Penne, colpito mercoledì scorso alla testa da un bullone di un tirante in ferro di un palo della Telecom, mentre insieme al figlio stava portando dei materiali nel terreno di un amico in contrada Casale. Le condizioni dell’uomo, che lavorava come manutentore nel gruppo Brioni, erano apparse subito serie tanto da essere sottoposto anche ad un delicato intervento chirurgico. Ieri mattina, il suo quadro clinico si è ulteriormente aggravato e nel pomeriggio è morto nel reparto di Rianimazione di Pescara.

Incidente in moto, muore infermiere dell'ospedale di Penne. Presto sarebbe diventato papà

Da quanto emerso, la tragedia si sarebbe verificata a seguito di una manovra sfortunata con il trattore del figlio 20enne. Il ragazzo avrebbe urtato il tirante del palo, spezzandolo. Un bullone, della parte del palo spezzato, sarebbe schizzato via, prendendo in pieno alla testa il padre che era in piedi. Sequestrati sia il trattore che il palo rotto. Sull’episodio proseguono gli accertamenti di carabinieri e procura, che ora dovranno valutare fra l’altro la posizione del giovane anche se, alla base, sembra esserci soltanto una tragica fatalità. Evangelista era molto conosciuto a Penne. Il cognato è il consigliere comunale Emidio Camplese.

Ultimo aggiornamento: 10:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA