Pedana bloccata, disabili esclusi da feste, eventi e matrimoni

Martedì 27 Febbraio 2018 di Azzurra Marcozzi
Pedana bloccata, disabili esclusi da feste, eventi e matrimoni
Quella pedana è ferma, bloccata. E’ l’unica possibilità per le persone con disabilità di accedere al Loggiato del Sottobelvedere di Giulianova, dove si svolgono manifestazioni culturali, eventi in genere e perfino matrimoni. Ma se gai qualche problema di deambulazione sei escluso da tutto questo. La denuncia arriva da un cittadino di Pineto al quale piace partecipare ad alcuni eventi di carattere divulgativo, ma non può accedere alla struttura.

Racconta: "E’ più di un anno che la pedana mobile sulla quale si può sistemare la carrozzella d un disabile e con questa essere portati in basso non funziona ed io ed altri nella mia stessa condizioni siamo esclusi".





In verità la pedana era stata riattivata in occasione della Mostra degli Angeli, che era stata organizzata dal Comune in occasione delle manifestazioni inserite nel calendario di Giulia Eventi Natale. Ebbene, sembra che, in quella occasione, per trasportare le statue della mostra si siano serviti di quella pedana la quale, alla fine, un peso oggi ed un altro domani, sarebbe risultata “schiacciata” ed ha smesso di funzionare. E da allora non è stata più riattivata per cui i diversamente abili non hanno accesso alla sala, compresi quelli che vi sono invitati per un matrimonio e sono sulla sedia a rotelle. Barriere architettoniche imponenti che non hanno più diritto di esistere in una città moderna e che in realtà le cose le prevede ma poi, se si guastano, le abbandona al loro destino.

La vicenda ha riportato alla ribalta un altro caso clamoroso, la realizzazione di un ascensore alla stazione ferroviaria per diversamente abili e che non ha mai funzionato, e non è un modo di dire nel senso che si vorrebbe dire da tanto tempo, noi non ha mai fatto scendere o salire un cittadino con disabilità.

Le Ferrovie hanno annunciato da anni anche in questo caso il ripristino della struttura e la costruzione di un altro ascensore tra il secondo e ed il terzo binario serviti solo dalle scale, ma il primo continua a non funzionare e il secondo non è stato realizzato. E c’è chi pensa di interessare per le due vicende la Procura della Repubblica.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani