Passeggero senza biglietto, picchiati autista e controllore del bus

Sabato 7 Dicembre 2019 di Marcello Ianni
1
Per coprire l’amico connazionale che non aveva biglietto, ha aggredito autista e controllore della Tua e per questo è stato arrestato. Paura ieri mattina intorno alle 7 all’interno di un pullman Tua della tratta Capitignano-L’Aquila, della Società Unica di Trasporto Abruzzese Spa, quando al termine di una rocambolesca fuga di un cittadino di nazionalità nigeriana, sono volati calci e pugni da parte di un secondo cittadino sempre di nazionalità nigeriana contro un controllore e lo stesso autista che hanno dovuto fare ricorso alle cure dei medici del Pronto soccorso che hanno giudicato le contusioni guaribili in sette giorni.

Secondo una prima ricostruzione fatta dai carabinieri, uno dei due cittadini nigeriani presenti all’interno del mezzo pubblico non avendo il biglietto alla vista del controllore ha deciso di darsi alla fuga. Avendo però il giovane dimenticato nella fuga lo zaino all’interno del pullman ha deciso di tornare indietro per riprenderlo. A quel punto l’altro connazionale che invece aveva il biglietto, per aiutare l’altro a tornare in possesso dello zaino e coprire la fuga, ha cominciato ad aggredire i due impiegati della Società Unica di Trasporto Regionale. Sul posto dopo poco sono intervenuti i militari della Compagnia che hanno bloccato e trasferito il fermato negli uffici del comando. Il sostituto procuratore di turno ha disposto per il giovane l’arresto, in attesa per questa mattina del processo per direttissima. I militari sono alla ricerca del secondo nigeriano. © RIPRODUZIONE RISERVATA