L'Aquila, scambia il parroco per l'amante della moglie e lo prende a pugni: denunciato

Lunedì 27 Gennaio 2020

Picchiato il vice parroco della chiesa di San Francesco d’Assisi, all'Aquila. Si tratta di don Pino Del Vecchio.
Il sacerdote, economo diocesano della curia aquilana, è stato aggredito da uno sconosciuto che lo ha più volte minacciato di morte. Poi il religioso è riuscito a scappare e denunciare l’accaduto ai carabinieri.

Tradisce la moglie con la suocera in luna di miele, nove mesi dopo nasce un figlio

Alla base del gesto ci sarebbe stata la convinzione (sbagliata) da parte dell'aggressore che il sacerdote, molto conosciuto e stimato, fosse l'amante della moglie tanto di averlo accusato di essere appena uscito dalla sua casa.  I militari ora stanno indagando per verificare il racconto e risalire all’identità dell’aggressore.

I fatti si sono verificati ieri sera intorno alle 19 a Fontecchio. Secondo la ricostruzione fornita dal prelato, il parroco stava procedendo con la sua auto in direzione Castelvecchio Subequo, dove lo attendevano i frati nel convento di San Francesco. All’improvviso è stato prima affiancato da un’altra auto e poi costretto a fermarsi e scendere da un uomo in evidente stato di concitazione: costui avrebbe accusato il sacerdote di essere appena uscito dalla sua abitazione, sostanzialmente accusandolo di essere l’amante della moglie.

Don Pino ha provato a far capire che si trattava di un clamoroso scambio di persona, ma l’uomo non ha voluto sentire ragioni ed è riuscito a strappargli il telefono cellulare di mano che ha controllato minuziosamente alla ricerca di prove della relazione extraconiugale.

Don Pino, che ha ricevuto alcuni pugni al volto, non è grave. 

Ultimo aggiornamento: 12:43 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Con la febbre in aeroporto non si finisce in quarantena

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma