Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Avezzano, palpeggiatore seriale in bicicletta: nuova condanna

Avezzano, palpeggiatore seriale in bicicletta: nuova condanna
di Manlio Biancone
2 Minuti di Lettura
Giovedì 16 Giugno 2022, 10:58

Nuova condanna a dieci mesi e venti giorni di reclusione per O.M., 24 anni, di Avezzano, per violenza sessuale, con l'accusa di aver molestato questa volta una donna romena di 35 anni. E' stato il gup del Tribunale di Avezzano, Daria Lombardi, con rito abbreviato, a infliggere la nuova condanna. Il Pm Maurizio Mara Cerrato aveva chiesto tre anni e tre mesi di reclusione mentre il suo avvocato di fiducia l'assoluzione per non aver commesso il fatto. Il giovane già è stato condannato per aver palpeggiato il fondoschiena a tre donne mentre passeggiava in bicicletta.


Questo quarto caso è avvenuto il mese di gennaio del 2021. Una donna romena di 35 anni stava camminando nei pressi del castello quando il 24enne si è avvicinato e l'ha molestata più volte. Secondo l'accusa, rappresentata dal pm Maurizio Maria Cerrato, il giovane marsicano, in sella alla sua bicicletta avrebbe affiancato la donna per poi toccarla; non soddisfatto, avrebbe fatto il giro del palazzo raggiungendo di nuovo la 35enne e palpeggiandola di nuovo. La donna dopo l'episodio si era recata al commissariato di Avezzano e aveva denunciato il palpeggiamento ai suoi danni. Gli uomini della squadra anticrimine, anche grazie alle telecamere della videosorveglianza, erano riusciti ad individuare il giovane. Lo stesso era stato riconosciuto dalla vittima tramite le fotografie.


L'imputato già è stato condannato dal Tribunale di Avezzano a 28 mesi di reclusione per aver palpeggiato il fondoschiena di altre tre donne. I fatti sono avvenuti nel periodo compreso tra il 2020 e il 2021 e, stando alle accuse, si sono verificati in pieno centro ad Avezzano. Le modalità della violenza sessuale erano sempre le stesse: le donne venivano palpeggiate mentre camminavano in strada e il giovane, che si trovava in bicicletta, le avvicinava e le molestava più volte. Il 25enne di Avezzano era stato raggiunto anche da una misura restrittiva per questi episodi. L'uomo era infatti stato riconosciuto dalle donne tastate, con assoluta certezza, ed erano così scattate le misure restrittive. 
      
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA