Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Palazzo Pica Alfieri apre le porte al teatro con il "Matrimonio del Vicerè"

La presentazione aòò'Aquila de "Il matrimonio del viceré"
di Sabrina Giangrande
2 Minuti di Lettura
Domenica 14 Agosto 2022, 16:52 - Ultimo aggiornamento: 19:38

L'AQUILA È una storia tormentata, intrecciata da conquiste, sofferenza e dolore, quella raccontata ne Il matrimonio del Viceré volta a ottenere qualcosa di ancor più ambìto: il potere. Si tratta dello spettacolo teatrale esperienziale  presso la sala dello stemma dell'appartamento del marchese Pica Alfieri.

«Un progetto messo a punto dall'agenzia turistica aquilana WelcomeAq in collaborazione con la compagnia Accademia delle Muse e il marchese Fabrizio Pica Alfieri - si legge nella nota- che si svilupperà in otto visite teatrali di un'ora ciascuna, il 21 agosto prossimo dalle ore 15 alle 22». 

«Andranno in scena nel piano nobile di proprietà del marchese - prosegue la nota- che occuperà di ospitare gli spettatori all'interno di uno degli edifici storici più conosciuti in città, sorto sull'originale medievale della famiglia Camponeschi e, in passato , residenza di Pietro Lalle, il vero signore dell'Aquila del Quattrocento, tra i personaggi più importanti e influenti in città. In particolare, le rappresentazioni saranno volte a ripercorrerne la storia, con particolare attenzione per il matrimonio principesco con Maria Pereyra de Norona, la cui bellezza risplende da sempre nel mausoleo realizzato per lei da Silvestro dell'Aquila all'interno della Basilica di San Bernardino. Lo stesso marchese Pica Alfieri, sarà uno dei protagonisti della visita teatralizzata. I testi, i costumi storici e la regia saranno affidati alla regista e cantante lirica aquilana Emma Petricola».

La città dell'Aquila prosegue con questi interessanti appuntamenti culturali, molto apprezzati, sia dal pubblico aquilano che dai turisti. Il fermento culturale che appare in città, non può che giovare e rinnovare il tessuto artistico culturale in continua ascesa evolutiva. 

La prenotazione è obbligatoria e sarà da considerare confermata esclusivamente previo il pagamento dell'importo del biglietto di ingresso, (25 euro a persona) da effettuarsi entro 24 ore dalla prenotazione. Per ulteriori informazioni e per effettuare le prenotazioni, contattare l'agenzia WelcomeAq ai numeri: 379 1508492 - 0862 295927.

Sabrina Giangrande
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA