Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Pacentro alla ribalta mondiale: dopo Madonna arriva Mike Pompeo

Pacentro alla ribalta mondiale: dopo Madonna arriva Mike Pompeo
di Patrizio Iavarone
2 Minuti di Lettura
Sabato 28 Settembre 2019, 09:28
Terra che ha dato i natali a personaggi illustri, soprattutto a quelli che da Pacentro (L'Aquila) emigrarono ai primi del secolo scorso verso il nuovo mondo, in America. Dopo la rockstar Madonna, così, il piccolo centro incastonato sulla Majella, si appresta a ricevere l’omaggio, questa volta fisico, di un altro suo concittadino. Si tratta di Mike Pompeo, segretario di Stato americano, voluto sulla più importante poltrona della Casa Bianca da Donald Trump nel marzo dello scorso anno in sostituzione di Rex Tillerson. Pompeo, cinquantasei anni, nato in California, già direttore della Cia e deputato Repubblicano, sarà a Pacentro il prossimo venerdì per visitare quella che era stata la casa dei suoi bisnonni.

a nonna paterna Fay Brandolino era figlia di Giuseppe Brandolino e Carmela Sanelli che emigrarono negli Stases da Caramanico Terme, paese che con Pacentro si contende le origini dell’illustre segretario di Stato americano. Il nonno Harry Pompeo, però, aveva proprio origini pacentrane in quanto figlio di Paolo Pompeo e Emma “Gemma” Pacella, nati entrambi a Pacentro. Il segretario statunitense sarà a Pacentro verso l’una di venerdì prossimo e si recherà nella vecchia casa di via San Francesco dove viveva il bisnonno, da qui probabilmente si muoverà verso Sulmona per una breve visita al capoluogo peligno. L’altro giorno è stato eseguito il sopralluogo da parte della sicurezza americana che in collaborazione con le forze dell’ordine italiane dovrà gestire la visita dell’importante ospite. Pompeo, che sarà in visita in Italia dall’1 al 6 ottobre, con incontri programmati con il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, quello del consiglio Giuseppe Conte, il ministro degli Esteri Luigi Di Maio e Papa Francesco, ha voluto ritagliarsi una gita fuori porta alla ricerca delle sue origini. Un salto nella memoria, prima di affrontare il resto del viaggio in Europa.
© RIPRODUZIONE RISERVATA