Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Nancy Pelosi, la commozione nella terra dei nonni in Abruzzo

Nancy Pelosi, la commozione nella terra dei nonni in Abruzzo
di Serena Giannico
3 Minuti di Lettura
Sabato 2 Luglio 2022, 08:55

Abbiamo una parente importante in America...». Lo ripeteva spesso, con l'orgoglio di chi sa il fatto suo, Francesco Passalacqua, da Montenerodomo. Lui avrebbe voluto incontrarla, raccontarle storie d'altri tempi. Ma non c'è riuscito. E' morto lo scorso febbraio, a 94 anni.

L'americana importante è arrivata ieri nel piccolo centro della Val di Sangro. Tailleur rosa, protetta da misure di sicurezza straordinarie, da un cordone di poliziotti e agenti della scorta, Nancy Pelosi D'Alessandro, speaker della Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti, ha fatto visita a Montenerodomo. Da dove, nel 1891, emigrò, diretto negli Usa, il nonno paterno, Tommaso Fedele D'Alessandro, nato l'11 settembre 1868. Era figlio di Giuseppe, contadino, e Lucia Rossi, e fratello di Cosmo e Antonio.

Lasciò l'Italia, dove non tornò mai più, a 22 anni. Trovò lavoro come operaio e si sposò nel Maryland. «Come tanti nostri giovani - dice dal palco il sindaco Angelo Piccoli - volle sfuggire a una dura povertà e a gravi disagi sociali e cercare migliori condizioni di vita». Pelosi giunge a Montenerodomo dopo aver fatto una capatina a Fornelli, in Molise, da dove, invece, partì, con un sogno a stelle e strisce, l'altro nonno, Nicola Lombardi, classe 1878, con la figlia Annunziata, di appena tre anni, mamma di Nancy. Un ritorno a casa, quindi, per la lady Usa, politica tra le più influenti del mondo.

A Montenerodomo, ad accogliere Pelosi, marito e figlia - «siamo 17 in tutto», specifica -, sono alcuni parenti del posto. Va ricordato che Cosmo D'Alessandro ebbe una figlia, Antonietta, che sposò Fedele Passalacqua e nacque Francesco, quello che parlava della parente americana. Nancy incontra i due figli di Francesco, Fedele e Anna, e le sue nipoti, Francesca e  Aurelia D'Orazio. Loro le fanno omaggio di un mazzo di fiori e un album di foto di famiglia, di ieri e di oggi.

E' stata una visita privata, piena di calore e commozione che non ci saremmo aspettati - racconta quest'ultima -. Ci ha confidato di essere emozionata e felice e che vorrebbe tornare. Di ritorno la rappresentante Usa parla anche durante la cerimonia pubblica in piazza Benedetto Croce in cui le vengono consegnate, simbolicamente, le chiavi del paese e nella quale le viene attribuita, dal Consiglio comunale, riunito in seduta straordinaria, e dal sindaco Angelo Piccoli, la cittadinanza onoraria. Presenti diversi sindaci del territorio, esponenti delle istituzioni, quali Prefettura e Provincia di Chieti; il presidente della Regione, Marco Marsilio; il consigliere regionale Silvio Paolucci e il deputato Camillo D'Alessandro. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA