Vasto, morto l'imprenditore Cirulli: spaziò dalla realizzazione di acquedotti al turismo

Domenica 29 Novembre 2020 di Giuseppe Ritucci
Vasto, morto l'imprenditore Cirulli: spaziò dalla realizzazione di acquedotti al turismo

Si è spento ieri a 91 anni l'imprenditore Nicola Cirulli. Da alcuni giorni era ricoverato al San Pio da Pietrelcina di Vasto. Don Nicola, come era chiamato da chi lo conosceva in segno di rispetto verso un uomo che ha dedicato la sua vita al duro lavoro, era partito giovanissimo da Schiavi di Abruzzo, dove era nato, intraprendendo un percorso fatto di sacrificio che gli ha permesso di raggiungere traguardi importanti.

Diversi i settori in cui ha fatto valere la sua intelligenza e la capacità di guardare sempre avanti. Ha dato impulso al recupero e alla bonifica di terreni abbandonati, realizzando migliaia di chilometri di acquedotti e depositando brevetti ancora oggi ritenuti innovativi. In contrada Bufalara, a Cupello, ha trasformato i terreni dell'ex feudo dei marchesi d'Avalos in un territorio fertile dove si coltivano grano, frutta e ortaggi, di producono vino e olio di eccellente qualità. E poi il Villaggio Cirulli, complesso turistico che, nel corso degli anni, è divenuto un punto di riferimento per la ristorazione, l'ospitalità e l'intrattenimento. La sua scomparsa lascia un vuoto nel mondo imprenditoriale abruzzese di cui Don Nicola Cirulli resterà per sempre un grande esempio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA