Morto a 50 anni Cosma Ricci, è stato il re della movida di Pescara

Giovedì 30 Maggio 2019 di Alessandro Ricci
Creativo e concreto, un visionario capace di mettere in pratica idee e progetti. Pioniere della vita notturna pescarese ad inizio anni ’90, fra idee innovative e posti che la città poteva vantare di avere, più di tanti altri posti nel centro sud Italia. E’ scomparso Cosma Ricci, primo direttore artistico dell’Ex-Gaslini, avrebbe compito 50 anni a luglio.

La notizia si è diffusa nella mattinata di ieri, subito è partito il cordoglio di amici e colleghi che con lui hanno condiviso l’avventura di quel posto del divertimento che è stato il Gaslini. Cosma Ricci aveva trasformato quella vecchia fabbrica di olio in un punto di riferimento della vita notturna, lanciando formule innovative, per poi essere affiancato dallo staff di Local Bus. “Un gran bravo ragazzo - ricorda Stefano Cardelli, allora alla Local Bus -. Una persona discreta che sapeva fare il suo lavoro”. “Hai fatto parte degli anni più belli della mia vita” ha scritto su Facebook Andrea Potenza, anche lui alla Local Bus negli anni ’90.

Prima ancora della Pescara dei grandi eventi Cosma Ricci ha ideato un posto che è stato anche fucina di talenti, con molte persone che hanno cominciato a lavorare nel settore del divertimento o come dj, proprio partendo dal Gaslini. La voglia di innovare non l’ha abbandonato nemmeno dopo aver lasciato il Gaslini, con l’apertura poi della Locanda del Rigattiere in via Alfonso di Vestea e con la gestione di uno stabilimento balneare. “Ci siamo conosciuti alle superiori, siamo stati vicini di casa, abbiamo lavorato insieme, viaggiato insieme e soprattutto riso insieme, sempre, per qualsiasi cosa. Perdonami se stavolta ci provo ma non so se ce la faccio” ha scritto su Fb il dj Enrico Cannoni. “Odio scrivere elogi funebri e so anche che la cosa ti avrebbe probabilmente dato fastidio - così il dj Roby Lyza, sempre su Facebook -. Vorrei solo condividere il fatto che con te ho vissuto anni di feste, balli, risate davvero unici e memorabili. Canta bene da lassù! Goodbye Cosma”. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani